Page 8 - Notiziario2021-2
P. 8

PAGINE DI STORIA




                                                                             Nel corso del


                                                                              conflitto che



            cia come Dipartimento del Monte Bianco – lasciando
            ai Savoia la sola Sardegna.                             sarebbe passato alla
            Durante questa prima fase della guerra Jean Baptiste
            era transitato oramai in cavalleria e prestava servizio   storia come Guerra
            nel reggimento Dragoni di Piemonte mentre il fratello
            minore, Eugène Marie Joseph Paul, nato nel 1780 e              delle Alpi, Jean
            quindi non ancora 17enne, rivestiva il grado di cornetta
            (sottotenente) nel rgt. Dragoni di Sua Maestà. Non
            tragga in errore l’età, in questa guerra furono numerosi           Baptiste era
            i rampolli delle famiglie aristocratiche sabaude che
            combatterono ancorchè, secondo gli attuali standard,        transitato oramai
            avrebbero dovuto essere considerati dei minorenni. I
            reparti citati erano inizialmente distribuiti nelle cit-
            tadelle di Torino e Alessandria e nelle altre piazzeforti,       in cavalleria e
            ritenendo il terreno teatro degli scontri non adatto al-
            All’epoca i dragoni indossavano un ampio giubbone o prestava servizio nel
            l’impiego a massa della cavalleria.

            giustacorpo blu, con le spalline in lamierino di ottone
            o di stagno, con il gambo a scaglia di pesce, guarnite   reggimento Dragoni
            da una frangia ripiegata su se stessa, detta molletto, in
            lana del colore delle spalline e con l'orlo a festone. I          di Piemonte
            reparti si distinguevano per i colori di paramani, fo-
            dera, colletto e risvolti. I reggimenti dei d’Oncieu ave-
            vano entrambi colletto, paramani, fodera, risvolti al
            petto (matelotte) e alle falde in rosso. L’uniforme dei  un bavero dello stesso colore del mantello. Camicie e
            reggimenti reali, cioè i Dragoni di SM e i Cavalleggeri  cravatte erano di stoffa nera. Nei reparti a cavallo fu
            di SM, era ornata da ornamenti particolari. In parti-   mantenuto l'uso della sciarpa legata alla vita per sot-
            colare il giustacorpo dei Dragoni di SM aveva 36 ala-   tufficiali e soldati, nonostante questo oggetto fosse
            mari  e  da  un  fiorone posto  a  cavallo  dell'apertura  stato ufficialmente soppresso da tempo: era in lana
            posteriore, in gallone d'argento per i brigadieri mag-  rossa per i dragoni e turchina per la cavalleria, veniva
            giori e i brigadieri, in lana per tutti gli altri. I bottoni  indossata sopra la veste, annodata sul fianco sinistro.
            erano di stagno per i Dragoni di S. M., di rame per     Si trattò di una guerra sfortunata per i Savoia, e anche
            quelli di Piemonte. La veste e i calzoni erano di colore  se le ricerche storiche evidenziano un comportamento
            camoscio scuro. Il cappello era un tricorno più piccolo  tutto sommato onorevole delle truppe, ancorché ge-
            di quello della fanteria, come questo ornato di gallone  neralmente mal comandate, ben poco è stata appro-
            e di ganzetta di lana bianca o gialla, di coccarda blu-  fondito lo studio su tale pezzo di storia nazionale. Vi
            Savoia e di bottone reggimentale. Il mantello era ta-   contribuì senz’altro il fatto che, per il resto del secolo
            gliato in panno rosso, ampio e lungo, privo di maniche  e l’inizio del successivo, il Regno Sardo e il suo suc-
            e dotato di un piccolo colletto rovesciato chiuso da un  cessore, il Regno d’Italia, si confrontarono pressoché
            bottone rivestito di stoffa; sotto il colletto era cucito  costantemente con l’Austria. Il Regno di Sardegna del



            8 NOTIZIARIO STORICO DELL’ARMA DEI CARABINIERI - N. 2 ANNO VI
   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13