Rivista tecnico-scientifica ambientale dell'Arma dei Carabinieri                                                            ISSN 2532-7828

AGRICOLTURA E ALIMENTAZIONE
  • IL FUTURO DELL’AGRICOLTURA
    di Massimiliano Giansanti - Presidente di Confagricoltura
    IL CASO DELLA CARNE SINTETICA DI DERIVAZIONE VEGETALE E COLTIVATA IN LABORATORIO 
  • Bovino piemontese: la razza da carne
    di Mario Bignami  - Agronomo (già Ufficiale del C.F.S.)
    Vengono brevemente descritte le caratteristiche morfologiche e funzionali della razza bovina piemontese, che è oggi la più importante selezione da carne nel panorama nazionale. Si tratta di un animale longevo e produttivo, ma con un consumo di alimenti contenuto, che impone di evitare sistemi esasperati di forzatura in allevamento. Questo animale vede oggi un ritorno di interesse per l’ingrasso, grazie soprattutto alle elevate caratteristiche qualitative e dietetiche delle sue carni. La razza è stata oggetto di un’efficace attività di miglioramento generico con il fine sia di risolvere i problemi di parto che di ottenere esemplari con elevate rese alla macellazione.

    The morphological and functional characteristics of the Piedmonts’ bovine breed are briefly described, as it is today the most important meat selection in the national panorama. It is a long-lived and productive animal but with a contained consumption of food, that requires avoiding exasperated systems of forced farming. Today, this animal sees a return of interest for fattening thanks mainly to the high quality and dietary characteristics of its meat. The breed has been the object of an effective activity of general improvement, which has resulted both in solving the problems of delivery, and in obtaining specimens with high yields at slaughter.

     

  • La tutela della biodiversità d’interesse agricolo e alimentare in Italia
    di Claudia Del Brocco - Mar.Ord. Com. Sez. Add. e Corsi Scuola Forestale CC. Ceva(CN)
    Strumenti di salvaguardia presente e future prospettive di valorizzazione. Il caso dei vitigni rari piemontesi.
  • LA GEOPOLITICA DEL CIBO - OVVERO L'EREDITA' POLITICA DI EXPO
    di Salvatore Santangelo
    Siamo giunti alla settimana finale dell'Expo, un evento che nonostante tutti i dubbi iniziali, ha...
  • LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE ALIMENTARE E VALORIZZAZIONE DEI SISTEMI DI PRODUZIONE AGROALIMENTARE DEL TERRITORIO
    di Alberto Di Monte Commissario Capo e Giuliano Palomba Commissario Capo del Corpo forestale dello Stato del Comando Regionale della Puglia - Bari
    Lo sviluppo dell’agricoltura industrializzata e la globalizzazione dei mercati e delle produzioni, caratterizzato da una notevole distanza tra produttore e consumatore e dagli innumerevoli passaggi del processo produttivo, hanno favorito un incremento delle contraffazioni alimentari.
  •  MAGGIORI CONTROLLI PER LA TUTELA DELLE PRODUZIONI NAZIONALI DI UOVA DI QUALITÀ
    di Alberto Di Monte Commissario Capo e Giuliano Palomba Commissario Capo - Comando Regionale CFS Puglia

    Da sempre i dati statistici hanno evidenziato che l’Italia è un paese autosufficiente nella produzione di uova, oltre che essere un paese esportatore.
  • DAL PANE PIATTO ALLA PIZZA NAPOLETANA
    di Giuseppe Nocca – docente di Alimentazione – Formia  “contributo del Comitato Scientifico di Cerealia. La festa dei cereali
    L’origine del noto prodotto alimentare che viene gustato in tutto il mondo in numerose varianti, ha radici molto lontane che l’etimologia stessa del prodotto racconta nei secoli
  • CEREALI & DESIGN SISTEMICO: UN BINOMIO PER TUTELARE UNA RISORSA FONDAMENTALE
    di Franco Fassio (Università degli Studi di Scienze Gastronomiche)
    “contributo del Comitato Scientifico di Cerealia. La festa dei cereali”
    I temi dell'alimentazione, dell'ambiente, dell'economia, del territorio e della dimensione sociale sono al centro di Ceralia, in cui attraverso la rievocazione storica dei Ludi di Cerere viene ricordata la loro sacralità nella storia e nella vita dell’uomo
  • IL METABOLISMO INTERMEDIO DI G. WATSON E LA DIETA METABOLICA
    Dottor Marcello Mandatori Docente master Medicine Integrate - Università Magna Grecia Catanzaro
    Docente master Medicine Naturali  - Università TorVergata Roma
    Direttore scientifico Studi Medici Ecologia Clinica Roma – Milano – Verona
    Responsabile scientifico
    Già negli anni sessanta i biochimici statunitensi avevano compreso come i singoli componenti alimentari subissero all’interno del nostro organismo tutta una serie di trasformazioni chimiche per essere convertiti in energia all’interno delle cellule
  •  “LA VALORIZZAZIONE DEL GRANO DURO PASSA ATTRAVERSO LA DOP”
    di Giuseppe Dibisceglia Dottore agronomo “contributo del Comitato Scientifico di Cerealia. La festa dei cereali”
    Il concetto di qualità e la mancanza di difetti vengono spesso associati ma la “perfezione” è solo un parametro per valutare la qualità di un prodotto. L’autocontrollo effettuato dalle aziende produttrici e i controlli degli Enti certificatori sono una buona pratica per una certificazione qualitativa
  • “I CEREALI TRA TRADIZIONE E FUTURO: STORIA, MERCATO, INNOVAZIONE”
    di Carlo Hausmann (Direttore Generale Azienda Romana Mercati / Romaincampagna.it) “contributo del Comitato Scientifico di Cerealia. La festa dei cereali”
    Giugno 2015
    di Carlo Hausmann(Direttore Generale Azienda Romana Mercati / Romaincampagna.it) “contributo del Comitato Scientifico di Cerealia. La festa dei cereali

    di Carlo Hausmann(Direttore Generale Azienda Romana Mercati / Romaincampagna.it) “contributo del Comitato Scientifico di Cerealia. La festa dei cereali
    Un’analisi puntuale e oggettiva relativa al consumo ed alla produzione di cereli in Italia, mostra un paese in cui le abitudini alimentari si sono evolute.
  • “IL NOSTRO CEREALE QUOTIDIANO. GLI ANTICHI ROMANI MANGIAPOLENTA”
    di Romolo A. Staccioli (Presidente Archeoclub d’Italia sede di Roma)  “contributo del Comitato Scientifico di Cerealia. La festa dei cereali”
    Uno studio della storia e dell’alimentazione dei popoli antichi mostra un aspetto poco conosciuto degli antichi Romani, chiamati “mangia polenta”. 
  • PRODOTTI TIPICI ITALIANI: LA MELA ANNURCA CAMPANA I.G.P.
    Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e l’Analisi dell’Economia Agraria Silvia Socciarelli ( CRA-CMA – Unità di ricerca per la climatologia e la meteorologia applicate all'agricoltura - Roma)Rossi Gabriella ( CRA- Centro di Ricerca per lo Studio delle Relazioni tra Pianta e Suolo - Roma)
    Con una produzione di poco più di 60.000 tonnellate medie annue, la “Melannurca Campana” I.G.P. rappresenta l’80% circa della produzione campana di mele e il 5% circa di quella nazionale, per un valore complessivo stimato in oltre 40 milioni di euro.
  • LE PROPRIETÀ BENEFICHE DEL MANDARINO
    di Mario Izzo Agronomo Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali
     
  • LA QUALITÀ DEI PRODOTTI DELL’ALVEARE MIELE TRADIZIONALE E BIOLOGICO, CERA E PROPOLI.
  • L’AGRICOLTURA ITALIANA TRA ECONOMIA E QUALITÀ
    di Lando Desiati Commissario Capo del Corpo forestale dello Stato
  • VERSO UN CONSUMO PIÙ ECOLOGICO E RESPONSABILE: LA SPERIMENTAZIONE DEI GASP.
    Dott. Marco Fratoni Commissario Capo del Corpo forestale dello Stato
    Indurre una riduzione complessiva dei consumi, motivando alla base i comportamenti degli individui,...
  • RIFLESSIONI SUL CONCETTO DI QUALITA' AGROALIMENTARE  ​
    Di Giuseppina CRISPONI Consiglio per la Ricerca e la Sperimentazione in Agricoltura (CRA)
    Giovanni MONASTRA Dipartimento Tutela Ambientale e del Verde, Roma Capitale
    Il tema della “qualità” è sempre più presente nel dibattito politico-culturale ed economico...