www.carabinieri.it

Eventi

70° Anniversario del sacrificio dei Martiri di Fiesole
Territorio Nazionale ,  12/08/2014
La lapide vicino al monumento
In mattinata, a Nocera Umbra (PG) e a Montecassino (FR), si sono svolte le cerimonie di commemorazione del 70° Anniversario del sacrificio dei tre carabinieri Alberto La Rocca, Fulvio Sbarretti e Vittorio Marandola, che nel 1944 a Fiesole (FI) sacrificarono la loro giovane vita per contribuire alla salvaguardia della libertà, della pace e della giustizia in Italia.
Nel 1944 Alberto La Rocca, Fulvio Sbarretti e Vittorio Marandola erano tre Carabinieri poco più che ventenni in servizio presso la Stazione di Fiesole che, unitamente agli altri componenti del Reparto, pur continuando a svolgere i propri compiti istituzionali, cooperavano con le forze della Resistenza, in un'Italia piegata dagli orrori della guerra. Il 29 luglio, i tedeschi, che avevano intuito il collegamento tra la Caserma dei Carabinieri e i Partigiani, intercettarono una staffetta composta da tre Carabinieri e un civile, fucilando immediatamente uno dei militari e il giovane partigiano. L'11 agosto successivo, il Comandante di Stazione, nel frattempo arrestato dai nazisti e riuscito a fuggire, riuscì a contattare i tre Carabinieri, ordinando loro di lasciare la caserma e di puntare su Firenze per ricongiungersi alle truppe alleate. I tre militari eseguirono l'ordine, ma non potendo attraversare le linee nemiche per raggiungere il capoluogo, si diedero alla macchia, costituendo una base operativa nell'antico anfiteatro di Fiesole.
Qui, il giorno successivo, vennero informati che i nazisti minacciavano la rappresaglia su 10 civili se non si fossero immediatamente consegnati. Pur consapevoli del martirio cui andavano incontro, La Rocca, Sbarretti
 e Marandola non esitarono a presentarsi al comando tedesco, dove vennero arrestati e, poco dopo, fucilati. Il sacrificio evitò così una vile strage e valse a ciascuno dei tre Carabinieri la concessione della Medaglia d'Oro al Valor Militare alla Memoria.Il monumento ai Martiri di Fiesole Quell'eroico sacrificio è ancora ben presente nella mente e nei cuori di tutti i Carabinieri e oggi, nel giorno della commemorazione del 70° Anniversario del Martirio, si sono svolte le cerimonie di commemorazione nei luoghi ove oggi riposano le spoglie dei tre Carabinieri. A ricordo dei Carabinieri La Rocca e Marandola è stata celebrata una S.Messa nell'Abbazia di Montecassino (FR) e a seguire è stato reso omaggio alle loro tombe in Cervaro e Sora. Contemporaneamente, in memoria di Fulvio Sbarretti, analoga cerimonia si è svolta a Nocera Umbra (PG).
 L'eco dei Martiri di Fiesole, oltre ad albergare quotidianamente nello spirito di servizio di ogni Carabiniere, quest'anno rivive nel film "A testa alta - i Martiri di Fiesole", opera realizzata da Rai Fiction e trasmessa in TV in occasione delle celebrazioni del Bicentenario di Fondazione dell'Arma dei Carabinieri.