www.carabinieri.it

Appuntamenti

Convegno "Fringuello Alpino Montifringilla Nivalis e mutamenti climatici"
L'Aquila, 23/11/2018 - 20/11/2018
Fringuello alpino - Reparto CC Biodiversita L'AquilaIl Reparto Carabinieri Biodiversità di L’Aquila promuove il primo Meeting Europeo sul Fringuello alpino Montifringilla nivalis.
Il giorno venerdì 23 novembre dalle ore 9.00 alle ore 14.00, presso la sede del Comando Regione Carabinieri Forestale “Abruzzo e Molise”, in Via della Polveriera 67100 (AQ), si svolgerà un convegno europeo esclusivamente dedicato al fringuello alpino, dove verranno presentati i risultati di alcuni importanti lavori sull’ecologia e la conservazione della specie, in relazione alle possibili conseguenze legate ai cambiamenti climatici.
Il Fringuello alpino è una delle dieci specie animali più minacciate dal riscaldamento globale e può essere considerata quindi una specie sentinella ed un importante indicatore dello stato di conservazione degli ecosistemi montani, essendo tra le specie più specializzate a vivere in alta quota.
A tal proposito, dal 22 al 24 novembre si ritroveranno nella città di L’Aquila gli ornitologi europei (European Snowfinch Group) che oltre ad orientare lo studio sugli effetti del riscaldamento globale, studiano il Fringuello alpino per discutere un protocollo di monitoraggio condiviso per la raccolta standardizzata dei dati su vasta scala, rivolto allo status delle popolazioni presenti in aree geografiche differenti d’Europa .
Prendono parte al progetto Europeo i ricercatori spagnoli (Pirenei e Monti Cantabrici), Svizzeri (Alpi Svizzere), Italiani (Alpi e Appennino), Corsi (montagne della Corsica).
Il Reparto Carabinieri Biodiversità di L’Aquila gestisce dal 2006 la "Stazione Ornitologica d’Alta Quota di Campo Imperatore” che costituisce un importante strumento di indagine, soprattutto grazie alla sua localizzazione da vero e proprio avamposto strategico nelle montagne abruzzesi, che la rende una delle stazioni di inanellamento più elevate d’Italia.
L'attività principale è quella dell’inanellamento degli uccelli a scopo scientifico, secondo le direttive del Centro Nazionale di Inanellamento ISPRA, condotta principalmente nel versante aquilano del Gran Sasso e nel comprensorio dell’altopiano di Campo Imperatore, in diciannove diverse località a quote differenti, a partire dai circa 1400 m ad oltre 2100 m. Le catture vengono effettuate fino alla quota di 2440 m, svolte ininterrottamente per l’intero arco dell’anno e per questo la stazione è in grado di fornire un monitoraggio costante sull’avifauna d’alta quota. I progetti di ricerca attualmente in corso riguardano oltre al fringuello alpino altre specie quali il Gracchio corallino(Pyrrhocorax pirrhocorax) ed il Culbianco (Oenanthe oenanthe).
Nello stesso anno nasce “la Stazione Ornitologica della Riserva Naturale di Popolamento Animale del Lago di Campotosto” allo stesso modo gestita dal Reparto Biodiversità di L’Aquila. Le finalità di questa Stazione Ornitologica sono quelle d’incrementare i dati già esistenti
proponendo una documentazione sempre aggiornata sulla comunità ornitica, ai fini gestionali, per ottenere un modello indispensabile per la conservazione della biodiversità della Riserva secondo metodologie scientifiche.
Le attività comprendono:
- L’aggiornamento costante delle chek-list degli Uccelli;
- Il controllo della comunità ornitica degli uccelli acquatici, attraverso il conteggio mensile;
- Monitoraggio dei passeriformi tramite la stazione di Inanellamento a sforzo-costante Monitring (progetto C.N.I.-I.S.P.R.A.).
L’evento segnalato è gratuito ed aperto al pubblico.
Si invia in allegato la locandina del convegno.
Reparto Carabinieri Biodiversità di L’Aquila
Via della Polveriera snc. L’Aquila0862-428990 - 042654.001@carabinieri.it