AMBIENTE
Nasce il Comando delle unità per la tutela forestale ambientale e agroalimentare
01/11/2016

Ai reparti già operanti presto si aggiungeranno gli uomini e le donne del Corpo forestale dello Stato

Il 25 ottobre a Roma si è svolta la cerimonia di istituzione del Comando delle Unità per la Tutela Forestale Ambientale e Agroalimentare dell’Arma dei Carabinieri, che sarà guidato dal Generale C.A. Antonio Ricciardi, Vice Comandante Generale dell’Arma. La grande Unità raggruppa i Carabinieri del Comando per la Tutela dell’Ambiente, quelli del Comando Politiche Agricole e Alimentari e presto circa 7.000 Forestali. “Giornata storica e di sfide nuove da affrontare – ha detto il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Maurizio Martina – primo grande passo concreto in direzione di un vero, serio lavoro di rafforzamento dei nostri sistemi di controllo e tutela del patrimonio agroalimentare”. “Una grande famiglia che si allarga – ha dichiarato il Generale Del Sette – e che si propone di accogliere al meglio tutte le professionalità del Corpo forestale dello Stato, a cui l’Italia deve tanto”, ha poi sottolineato la “scelta difficile e coraggiosa che inorgoglisce l’Arma, ma che le dà un’ulteriore responsabilità”. Questa giornata straordinaria “segna un punto fermo nella storia dell’Arma che, a breve, acquisirà un’esperienza di grande spessore, antica come la nostra e altrettanto importante. Tutti i presidi saranno conservati, salvaguardate le professionalità, le specializzazioni e assicurata l’unitarietà dell’azione”. “Una scelta intelligente e strategica – ha dichiarato Cesare Patrone, Capo del Corpo forestale – quella di lavorare con l’Arma che è vicina alle popolazioni e al territorio e si occupa di ambiente, di salute, di beni culturali e di lavoro; una nuova concezione dell’uomo, tutelato insieme con l’ambiente”.