RIFIUTI ILLECITI SUL TRENO
12/02/2020


RIFIUTIOKMateriali industriali, plastica, gomma e tetrapak, già trattati in appositi impianti e senza più frazioni riciclabili, anziché rifiuti recuperabili come scritto nei documenti, impacchettati in 582 balle caricate su 17 carri ferroviari nello scalo di Lecco per essere avviati a uno stabilimento di recupero in Bulgaria. I carabinieri del Noe hanno sequestrato il carico, del peso complessivo di 815 tonnellate, per un valore di circa 130 mila euro. Le successive attività di "campionatura e caratterizzazione dei rifiuti allo scopo di procedere alla successiva rimozione", hanno consentito il trasporto presso gli impianti autorizzati.