EDITOR a cura di Giula Corrado
COS’È L’ECOSISTEMA?
07/09/2021

di Francesco Barberini Alfiere della Repubblica



FOTO A OKQualche giorno fa in tv ho visto una pubblicità che promuoveva una campagna di sensibilizzazione per la salvaguardia delle api. Ero insieme ad alcuni compagni di scuola e una delle reazioni più comuni è stata: “Povere! Vabbè, la vita va avanti”. Ero entusiasta del fatto che la pubblicità avesse attirato l’attenzione dei miei amici, meno per le loro esternazioni.

Forse molti di voi avranno sentito parlare almeno una volta di ecosistema.

Ma cos’è un ecosistema?

Se provate a digitare la parola “ecosistema” su un qualsiasi motore di ricerca, sono sicuro che troverete la definizione che parla di biotici, abiotici ecc.. Ma, nella pratica, come lo possiamo immaginare?

Provo a spiegarvelo, sperando di essere chiaro. In Natura esistono molti ambienti, ovvero diversi luoghi e spazi che permettono ad una specie di adattarsi e sopravvivere. In un ambiente ci sono tanti esseri viventi e tra loro stabiliscono dei legami: la catena alimentare, la cooperazione e così via. Insieme, predatori e prede, insetti e piante, uccelli e pesci, formano una comunità biologica, una società! Se sommiamo ambiente e comunità, il risultato sarà l’ecosistema.

FOTO B ApiProvate adesso a immaginare un ecosistema come un cerchio. Immaginate che ogni giorno un piccolo puntino in questo circuito parta e ritorni nello stesso punto. Il cerchio, il circuito è costituito da piccoli punti. Ora provate ad immaginare che uno di questi punti siano le api. Se questi piccoli insetti dovessero estinguersi quel puntino scomparirebbe e il cerchio risulterebbe incompleto. Ora provate, invece, ad immaginare l’ecosistema come una torre costituita da mattoncini. Se le api si estinguessero il mattoncino scomparirebbe e tutta la torre crollerebbe. Questo per farvi capire che se manca anche un solo piccolo tassello nell’ecosistema, tutta la comunità, perciò tutti gli animali, piante e altri esseri ne risentirebbero. Noi siamo esseri umani e nella nostra storia ci siamo sempre visti come degli animali invincibili, i migliori. Dobbiamo, invece, iniziare a capire che se siamo degli animali facciamo parte anche noi di alcuni ecosistemi e se dovesse mancare qualcosa anche noi ne risentiremmo. Le api sono importanti per tutta una serie di cose come ad esempio l’impollinazione. Se questo processo non dovesse avvenire non ci sarebbero più i frutti, e perciò noi non avremmo cibo. A questo seguirebbe tutta una catena di avvenimenti tragici. Noi abbiamo costruito una società che sotto alcuni punti di vista è efficiente, ma da altri deve ancora evolversi. Dobbiamo iniziare dall’istruzione, perché è inutile che adesso ci mettiamo giù e decidiamo di partire utilizzando le nuove tecnologie più salutari se ancora l’Umanità non si è unita per difendere ciò che ci è caro: la Terra.