www.carabinieri.it

News

SCHERMA: MONDIALI. FIORETTISTI D'ORO, ITALIA VIA CON 7 PODI-2-
ITALPRESS, 27/07/2018 15:25
Poi, il capolavoro che porta solo gioia nei moschettieri azzurri. "Battere gli Stati Uniti, che venivano da cinque successi di fila, e' la soddisfazione piu' grande - ammette l'acese Garozzo, quasi 26enne delle Fiamme Gialle - Ogni tanto si erano allargati anche negli atteggiamenti nel post gara e questa e' la giusta punizione. Li abbiamo battuti nel terzo Mondiale di fila, ci vediamo l'anno prossimo". "Quando abbiamo saputo di affrontare gli Usa in finale, eravamo pronti a metterci tutto quello che avevamo - racconta l'umbro Foconi, 28enne dell'Aeronautica - Non ci e' mancato il cuore, siamo stati duri sino alla fine e abbiamo cavalcato l'onda. Quando abbiamo visto che potevamo mettere piu' botte le abbiamo messe, siamo stati dei grandi". "Grazie a tutti i ragazzi che ci hanno allenato, ai tecnici delle armi, ai maestri, ai fisioterapisti e ai ct - e' la dedica di Cassara', 34enne dei carabinieri - Se abbiamo vinto e' grazie a loro e a quelle risorse che vengono messe nello sport per poterci fare allenare in modo straordinario e portarci a vincere un titolo mondiale. E un grazie alla Fis, che mette attenzIone a tutte le nostre esigenze: non tutte le nazionali possono avere un supporto cosi'. Noi dobbiamo fare il nostro, loro il loro, e se questi sono i risultati dobbiamo continuare su questa strada". Infine Avola, 29enne siciliano delle Fiamme Gialle: "Non sento di avere saltato questa finale, ero in pedana, ho messo le mie stoccate anche se non mi avete visto...E' troppo bello, dobbiamo goderci questo successo: loro erano i favoriti ma l'Italia ha dimostrato di avere gli attributi piu' grossi degli altri". L'Italsciabola femminile non riesce invece a bissare il titolo conquistato lo scorso anno a Lipsia e torna a casa a mani vuote. (ITALPRESS) - (SEGUE).