www.carabinieri.it

News

SCHERMA - COPPA DEL MONDO FIORETTO FEMMINILE - ARIANNA ERRIGO TORNA AL TRIONFO IN COPPA DEL MONDO
Comando Generale Arma Carabinieri - Centro Sportivo, 07/11/2015 10:14
Saint Maur (FRA) - Il cielo di Saint Maur si tinge d’azzurro nella prova transalpina della Coppa del Mondo di fioretto femminile grazie alla trionfante galoppata di Arianna Errigo sulle pedane della cittadina francese terminata con una finale tutta italiana tra la schermitrice dei Carabinieri e la campionessa olimpiaca Elisa Di Francisca. Le due fuoriclasse azzurre si sono date battaglia fino all’ultima stoccata in un remake di quella che fu la finale olimpica di Londra 2012, quando ad avere la meglio fu però la fiorettista delle Fiamme Oro. 
Oggi invece la voglia di riscattare la precoce eliminazione al primo turno nella prova di apertura della World Cup a Cancun, ha dato la forza e la grinta necessaria a centrare il massimo risultato, una vittoria che ad Arianna mancava dalla gara di Grand Prix di Torino del novembre 2014. Con il punteggio di 12-11 la fiorettista lombarda ha compiuto il suo capolavoro contro una super campionessa come la Di Francisca, unica delle avversarie incontrare oggi dalla Errigo in grado di supere le 10 stoccate contro la portacolori azzurra.
Il podio è stato poi completato dalla tedesca Carolin Golubytskyi e dalla statunitense Lee Kiefer a cui è andata la medaglia di bronzo.
La gara della Errigo è cominciata nel turno delle 64 contro l’azzurra Valentina De Costanzo, che niente ha potuto fare in un incontro senza storia conclusosi con l’imbarazzante punteggio di 15 a 3; nell’assalto successivo la campionessa del mondo 2013 e 2014, ha superato la russa Ivanova per 15 a 9 e si è guadagnata l’accesso agli ottavi di finale contro Adelina Zagidullina (RUS), battuta poi per 15 a 6. Nei quarti l’avversaria di turno è stata la fiorettista di casa, la francese Ysaora Thibus, vincitrice della Coppa del Mondo di Cancun e punta di diamante della squadra femminile transalpina la quale niente ha potuto contro la classe di Arianna che ha portato a casa il passaggio del turno con un perentorio e significativo 15 a 5. L’ostica Golubytskyi ha provato ad impensierire la fiorettista dell’Arma nell’incontro valido per l’accesso alla finalissima ma il verdetto di 15 a 7  ha spento inesorabilmente qualsiasi ambizione di vittoria della tedesca che si doveva arrendere senza mai mettere in discussione l’esito dell’assalto.
Il percorso di gara della Di Francisca è iniziato invece con l’incontro contro la tedesca Behr (15-6), ed è proseguito con la sfida con canadese Harvey (15-11), e con due russe Biryukova (15-13) e Korobeynikova (15-11) fino ad arrivare alla semifinale contro l’americana Kiefer (15-14) vincente ma sudato preludio della finalissima contro Arianna Errigo. E’ invece uscita prematuramente di scena la terza contendente azzurra ai due pass olimpici in palio per i Giochi di Rio 2016, Valentina Vezzali, solo 18^ ed eliminata da Chiara Cini in un derby tutto azzurro nel turno delle 32, dominato dalla toscana per 15 a 5. Alla luce di questi risultati, il cammino per la qualificazione olimpica della Di Francisca e della Errigo si preannuncia un po’ più agevole proprio in virtù del fatto che tra le altre pretendenti azzurre, né la Vezzali né Martina Batini, 20^ oggi a Saint Maur, riesce a tenere il passo delle altre due; il ranking olimpico vede infatti Di Francisca ed Errigo stagliate rispettivamente al primo e secondo posto con 261 e 233 punti mentre la Vezzali e la Batini seguono come terza e quarta delle italiane in corsa con 124 e 97 punti all’11° e 13° posto.
Il circo mondiale del fioretto si sposterà adesso a Torino per la terza prova stagionale della Coppa del Mondo (Grand Prix Fie a punteggio maggiorato), in programma nel capoluogo piemontese nell’ultimo weekend del mese.