www.carabinieri.it

News

JUDO - CAMPIONATI ITALIANI ASSOLUTI
, 05/11/2007 09:43
Si è chiuso oggi a Monza con le categorie femminili, il weekend di gare dei campionati italiani assoluti di judo. I tricolori hanno richiamato nella città lombarda i migliori judoka d’Italia in rappresentanza delle rispettive società sportive di appartenenza; per la Sezione Judo del Centro Sportivo Carabinieri ottimi risultati sia in campo maschile sia in campo femminile. Ieri nella giornata che prevedeva il programma maschile, i judoka dell’Arma, privi a Monza dei due atleti di punta, Roberto Meloni e Paolo Bianchessi, entrambi assenti per infortunio, sono stati in grado di vincere un titolo italiano assoluto, un argento ed un bronzo. La vittoria individuale e la medaglia d’oro è andata a Giancluca Giaccaglia che nella finale della categoria 100 Kg ha sconfitto Alberto Borin delle Fiamme Azzurre; Gianluca centra così un altro importante risultato dopo il recente terzo posto conseguito ai 4’ Giochi Mondiali Militari svoltisi in ottobre ad Hyderabad (India). Argento nella 90 Kg invece per Ivan Bruno Tomasetti che in una finale segnata da una grave incertezza arbitrale ha dovuto cedere il titolo al golden score a Salvatore Allegra delle Fiamme Gialle. Tra i pesi massimi, sale sul podio con la medaglia di bronzo Alessandro Frezza che in semifinale spreca ingenuamente la possibilità di aggiudicarsi un titolo che alla vigilia sembrava già nelle sue mani. Con questi risultati in ogni caso del tutto soddisfacenti, il Centro Sportivo Carabinieri conclude al secondo posto della classifica a squadre guidata dalle Fiamme Azzurre davanti appunto a Carabinieri e Fiamme Gialle. Ancora meglio è andata oggi con le donne grazie alle vittorie di Erica Barbieri, Rosalba Forciniti e Marianna Marinosci e grazie anche all’ottimo terzo posto di Gilda Rovere. Erica Barbieri, fresca campionessa mondiale militare ai Giochi di Hyderabd, ha fatto suo, il tricolore della categoria 70 Kg vincendo la finale che la vedeva di fronte a Jennifer Piazzanti delle Fiamme Gialle. La Forciniti, anche lei medagliata a Hyderabad, dove aveva conquistato il bronzo nella 57 Kg, a Monza ha gareggiato nella categoria inferiore, quella dei 52 Kg e ha avuto la meglio su Camilla Magnolfi della Guardia di Finanza, sua avversaria nella finale per il primo e secondo posto. Vittoria importantissima quella che invece si è regalata Marianna Marinosci nella 63 Kg: la judoka dell’Arma oltre a fregiarsi del titolo italiano assoluto, si concede anche il lusso di battere Roberta Piano, sua diretta avversaria nelle qualificazioni olimpiche per Giochi di Pechino 2008. Le ragazze di Marino Beccacece, comandante della Sezione Judo del Centro Sportivo Carabinieri vincono anche la classifica per società davanti a Fiamme Gialle e Gruppo Sportivo Esercito.