www.carabinieri.it

News

SCHERMA CAMPIONATI EUROPEI ASSOLUTI – Gand 2007
Comando Generale dell'Arma dei Carabinieri, 06/07/2007 10:35
Nonostante alla vigilia della gara di oggi ci si aspettasse qualcosa in più dal ‘Dream Team’ azzurro, la medaglia vinta dalle ragazze del fioretto femminile nella gara a squadre, rimane tuttavia un risultato importante che tiene a galla il bilancio di questo settore della delegazione tricolore ai campionati continentali in terra belga. Nei due giorni di gara affrontati a Gand, le fiorettiste hanno infatti conquistato ben tre medaglie su un totale di quattro disponibili. All’argento e al bronzo della gara individuale, conquistati rispettivamente da Valentina Vezzali (FF.OO) e Margherita Granbassi (Centro Sportivo Carabinieri), oggi, con il contributo di Giovanna Trillini (Forestale) ed Ilaria Salvator (Aeronautica Militare), si è aggiunto il bronzo della gara a squadre, gara in cui le azzurre partivano da assolute favorite. Se si considera infatti che il terzetto azzurro schierato inizialmente dal CT Andrea Magro poteva vantare contemporaneamente l’oro ed il bronzo olimpico di Atene 2004 e la campionessa mondiale in carica, le aspettative di vittoria non potevano che non essere elevate. Purtroppo per i colori italiani, dopo un agevole 45-21 ai danni dell’Ucrania, avversaria azzurra nei quarti, le cose si sono complicate nell’incontro di semifinale dove l’Italia affrontava l’Ungheria. Le fiorettiste magiare riuscivano a prendere subito un notevole distacco sulle azzurre, che incrementavano poi verso metà del match fino a 15 stoccate. A questo punto Magro decideva di giocare una mossa tattica, sostituendo la campionessa del mondo Margherita Granbassi con la Salvatori. Nonostante la freschezza della neo entrata, le sorti dell’incontro non cambiavano molto fino a quando un’incontenibile Trillini, riportava le azzurre a ridosso delle ungheresi, le quali però, a loro volta riuscivano ad arginare la veemenza di Valentina Vezzali nell’ultimo incontro di semifinale. L’assalto terminava al minuto supplementare con l’Ungheria vincente per 40 a 39 e le azzurre costrette ad accontentarsi della sfida per il bronzo che le vedeva opposte alla Polonia. Agevole la vittoria azzurra, 45 a 34 il punteggio finale; l’oro invece è andato all’Ungheria che ha sconfitto la Russia 45 a 31. Attualmente l’Italia, con 1 oro, 2 argenti e 3 bronzi, consolida il terzo posto nel medagliere generale; da domani si torna nuovamente a caccia di vittorie, fioretto maschile e spada femminile a squadre il programma della quinta giornata di gare.