www.carabinieri.it

Eventi

L'ISTI in prima linea per educare alla "legalità"
San Severo (FG) ,  23/05/2011

Un momento dell'esercitazione pratica

Il 23 maggio 2010 si è tenuto a San Severo (FG), presso il Museo dell'Alto Tavoliere, un convegno sul tema: "Le(g)ali al Sud", quale conclusione di un percorso didattico sull'educazione alla legalità, promosso dal Ministero dell'Università e della Ricerca nell'ambito del Programma Operativo Nazionale (P.O.N.), in collaborazione con la facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Foggia ed il contributo dell'Istituto Superiore di Tecniche Investigative dell'Arma dei Carabinieri di Velletri (RM). Lo scorso mese di febbraio venti studentesse del locale Liceo Polivalente "Pestalozzi" hanno trascorso una giornata di studio presso i laboratori e le aree addestrative dell'ISTI, ove sono state allestite dimostrazioni sul rilievo della fonte di prova e sulle più

Un momento dell'esercitazione pratica

moderne tecniche di indagine, cui è seguito un interessante dibattito con il C.te, Generale Enrico Cataldi, sull'uso delle tecnologie al servizio della legalità.

Nel corso della riunione, dopo i saluti del Preside, Antonio Demaio, e del Sindaco di San Severo, Gianfranco Savino, si sono succeduti gli interventi del Prof. Giuliano Volpe, Rettore dell'Università di Foggia sul tema "Beni culturali e legalità", del Prof. Angelo Dibisceglie del medesimo Ateneo che ha evidenziato l'importante attività svolta

Un momento dell'esercitazione pratica

dall'Assemblea Costituente nella redazione della Costituzione e del Tenente Colonnello Marco Zearo, Capo Ufficio Addestramento dell'Istituto Superiore di Tecniche Investigative, che ha intrattenuto l'uditorio sul tema "La professionalità degli investigatori, quale elemento indispensabile per conseguire una piena tutela della legalità". Al termine del convegno le studentesse e i docenti del Liceo "Pestalozzi" hanno voluto sottolineare ancora una volta con grande entusiasmo la rilevanza che la visita all'Istituto ha rivestito nel loro progetto.

Erano presenti all'incontro anche il Comandante della Compagnia di San Severo e i membri della locale Sezione dell'Associazione Nazionale Carabinieri.
Francesco Morelli