www.carabinieri.it

Eventi

Il Comandante Interregionale Carabinieri Vittorio Veneto rende onore ai 12 Carabinieri decorati di Medaglia d’Oro al Merito civile, trucidati il 25 marzo 1944 in località Malga Bala
Tarvisio (UD) ,  23/03/2018
DSC_0150 DSC_1546

EsternaQuesta mattina l’Arma dei Carabinieri e la Comunità tarvisiana hanno reso omaggio ai 12 Carabinieri trucidati il 25 marzo 1944 a Malga Bala (oggi Slovenia), decorati di Medaglia d’Oro al Merito Civile alla memoria.

La cerimonia commemorativa è iniziata con la Santa Messa nella Chiesa “Santi Pietro e Paolo” di Tarvisio, concelebrata dal Cappellano militare della Legione e dal Parroco di Tarvisio.

Al termine della funzione religiosa e dopo la lettura della motivazione della Medaglia d’Oro al Merito Civile conferita il 27 marzo 2009 dal Presidente della Repubblica, il Comandante Interregionale Carabinieri “Vittorio Veneto”, Generale di Corpo d’Armata Aldo VISONE, ha deposto una corona d’alloro all’interno del tempietto adiacente alla chiesa, dove sono ancora custoditi i resti di sette dei dodici Caduti (gli altri sono stati nel tempo traslati e tumulati nei rispettivi paesi di origine).

Hanno preso la parola il Sindaco di Tarvisio che ha rivolto il saluto dell’Amministrazione comunale ed il Comandante Interregionale, il quale ha voluto ricordare gli alti valori di coraggio, umanità e abnegazione, incarnati, oggi come allora, dall’impegno quotidiano degli uomini e delle donne dell’Arma nelle Stazioni Carabinieri,  presidio dello Stato anche nelle più remote contrade della regione e ancora oggi sicuro punto di riferimento per le popolazioni.

Erano presenti i Prefetti di Trieste e Udine, il Presidente della Provincia di Udine nonché il Generale di Corpo d’Armata Luigi FEDERICI, già Comandante Generale dell’Arma.

Significativa è stata la presenza di numerosi Carabinieri dell’Associazione Nazionale - compresi quelli della Forestale, da poco confluiti nelle file dell’Arma - intervenuta con Labari e Bandiere dei delegati di tutte le Sezioni della provincia di Udine e del Nucleo di Protezione Civile. Presenti anche gli Organi  Intermedio e di Base della Rappresentanza Militare.

Prima di lasciare il luogo della cerimonia, il Generale VISONE si è intrattenuto con i familiari dei Caduti, ai quali ha rinnovato la riconoscenza dell’Arma dei Carabinieri ai 12 Eroi per il senso del dovere dimostrato, spinto fino all’estremo sacrificio.