www.carabinieri.it

Eventi

Carabinieri a difesa dell’euro: strategia comunitaria di protezione della moneta unica mediante il programma “Pericles”
Roma ,  12 - 16 marzo 2018
Tavolo di lavoro Tavolo di lavoro 2 Relazione Gruppo di lavoro
Si é concluso il seminario “Staff exchange on investigation techniques against money counterfeiting”  organizzato dal Comando Carabinieri Antifalsificazione Monetaria, tenutosi presso la caserma “V.Brig. Salvo d’Acquisto MOVM”, sede del Comando Unità Mobili e Specializzate Carabinieri “Palidoro”  a Roma dal 12 al 16 marzo 2018. 
Hanno partecipato funzionari delle Forze di Polizia e delle Banche Centrali di Montenegro, Ucraina, Repubblica Slovacca, Kosovo, Repubblica Ceca, Macedonia e Repubblica di Moldavia: le delegazioni sono state accolte dal Gen. C.A. Cavaliere Sabino, Comandante del Comando Unità Mobili e Specializzate Carabinieri “Palidoro”, dal Gen. D. Vincelli Claudio, Comandante della Divisione Unità Specializzate Carabinieri e dal Col. Ferace Francesco, Comandante del Comando Carabinieri Antifalsificazione Monetaria.   
Le attività di studio, finalizzate al confronto e all’approfondimento delle tecniche investigative per il contrasto al crimine organizzato dedito alla falsificazione monetaria, hanno coinvolto relatori appartenenti ad organismi italiani e internazionali impegnati nello specifico settore: Commissione europea; Europol, Interpol, Banca d’Italia, Zecca dello Stato e Magistrati del Ministero della Giustizia.  
Lo “staff exchange”, finanziato dalla Commissione europea nell’ambito del Programma “PERICLES”, concretizzando la strategia comunitaria tesa ad armonizzare le attività finalizzate alla prevenzione e al contrasto della contraffazione dell’euro, tende a sensibilizzare i funzionari di polizia e delle banche centrali dei Paesi terzi, demandandone la relativa formazione anche all’Arma dei Carabinieri, in virtù degli ottimi risultati operativi ottenuti nel particolare ambito criminale. 
Il Programma relativo al 2018, oltre a realizzare la strategia  comunitaria tesa ad armonizzare le attività finalizzate alla prevenzione e al contrasto della contraffazione dell’euro, prevedeva anche l’attuazione di specifici moduli addestrativi strutturati secondo metodo “Train the trainer” in favore di funzionari di polizia di alcuni paesi dell’est Europa, e ha impegnato il personale specializzato del Comando Carabinieri Antifalsificazione Monetaria per lo sviluppo e la realizzazione di corsi formativi basati sulla divulgazione delle “best practices” sviluppate nel contrasto dei fenomeni criminosi correlati alla falsificazione monetaria.