www.carabinieri.it

Eventi

4 novembre 2010. "Giorno dell'Unità Nazionale" e "Giornata delle Forze Armate".
Territorio Nazionale ,  04/11/2010

Gorizia, 9 agosto 1916 - Due Squadroni Carabinieri addetti al Comando Supremo entrano per primi in città

Era il 4 novembre 1918 quando, grazie alla firma dell'armistizio siglato con l'Impero austro-ungarico a Villa Giusti (Padova), terminava il Primo Conflitto Mondiale, la "Grande Guerra", un evento che segnava in modo profondo e indelebile l'inizio del '900 e determinava radicali mutamenti politici e sociali. La data, che segnava anche la fine vittoriosa della guerra per l'Italia, divenne da allora la Giornata dedicata alle Forze Armate.

Le manifestazioni ufficiali si apriranno anche quest'anno a Roma il 4 novembre e in tutte le Regioni d'Italia si moltiplicheranno nuove occasioni d'incontro fra cittadini e Forze Armate. Le iniziative si protrarranno fino alla domenica successiva, con una giornata conclusiva ricca di appuntamenti che potrà essere seguita in diretta streaming sul nuovo Portale della Difesa, dove sono disponibili il programma completo delle manifestazioni e spot celebrativi della ricorrenza.

In questa giornata si intende ricordare come le FF.AA. italiane siano il simbolo dell'eccezionale patrimonio di valori che la nostra storia e il nostro Tricolore rappresentano, non solo in Patria ma anche all'estero. Appena un mese fà, infatti, il Generale statunitense David Petraeus, Comandante delle Forze Internazionali in Afghanistan, in un'intervista al quotidiano la Repubblica usava parole di elogio per le Forze Italiane e per il ruolo dei Carabinieri: "le forze italiane hanno fatto molto bene, l'approccio ha funzionato nelle aree di loro responsabilità e i Carabinieri rappresentano fra le forze di polizia quello che Michael Jordan rappresenta nella pallacanestro".

Carabinieri in missione in Afghanistan

Quest'anno i festeggiamenti per il  "Giorno dell'Unità Nazionale" e la "Giornata delle Forze Armate" si inseriscono nella cornice degli eventi celebrativi del 150° anniversario dell'Unità d'Italia.

L'Arma dei Carabinieri, nel solco di quello stile che fin dalle origini l'ha sempre contraddistinta, ha dato il suo contributo "discreto" ma fattivo all'Unità Nazionale. Lo ha fatto tra l'estate del 1859 e la primavera del 1861, quando toccò all'Arma anticipare l'insediamento ufficiale dello Stato Sardo negli Stati preunitari al fine di assicurare la tranquillità interna necessaria all'attuazione degli impegni assunti nei confronti delle popolazioni italiane. Così come lo fa oggi, grazie alla indiscussa professionalità e alla immutata capacità di rapportarsi con le popolazioni locali, che contribuiscono a rinvigorire il patrimonio di identità e coesione nazionale di tutti gli Italiani.