www.carabinieri.it

Appuntamenti

Lavori di Biodiversità in corso con i Carabinieri Forestali
Roma, 28/09/2018

LAVORI DI BIODIVERSITÀ IN CORSO..con i Carabinieri Forestali

“belle di natura”, le opere create dagli Studenti impegnati nel Progetto Nazionale di Educazione Ambientale in mostra alla Scuola Allievi Carabinieri.– 28 settembre 2018

Filmati, plastici, disegni e perfino una stanza multi sensoriale sono tra gli elaborati in mostra alla Scuola Allievi Carabinieri di Roma il prossimo 28 settembre. Le quattro scuole vincitrici del Progetto Nazionale di educazione ambientale dei Carabinieri Forestali, presenteranno le loro idee di biodiversità in una giornata di festa e riflessione.

Durante l’anno scolastico 2017-2018, infatti, si è svolto il progetto nazionale di educazione ambientale “Micro Macro nella Biodiversità”, promosso dal Raggruppamento Carabinieri Biodiversità. Migliaia di studenti in tutta Italia hanno vissuto un’esperienza in natura, sotto la guida e l’assistenza del personale dei Carabinieri. I risultati hanno talmente emozionato e stupito la Commissione, tanto da convincerla ad organizzare una mostra in cui esporre i lavori e mostrare, anche agli allievi Carabinieri, l’importanza di educare al bello e alla natura come arma di prevenzione dei reati ambientali. Gli istituti scolastici di Perugia, Poppi (AR), Ravenna e Roma si sono distinti con i loro elaborati che hanno dimostrato impegno  e creatività fuori dal comune.

Con l’occasione sarà organizzata anche una tavola rotonda che affronterà proprio la tematica dell’educazione ambientale e dei risultati che genera sulla collettività e in particolare sui ragazzi con la partecipazione di importanti figure istituzionali e del mondo delle Associazioni ambientaliste come LEGAMBIENTE, WWF, LIPU e FAI.

Un’occasione per riflettere sulle strategie migliori per contrastare i crimini ambientali, nuova frontiera di illegalità, che trovano un alleato fenomenale nell’educazione ambientale. Conoscere la natura e le sue regole per diventare paladini dell’ambiente, un gioco da ragazzi che sarebbe bene coinvolgesse tutti i cittadini.

A seguire

Tavola Rotonda
“Educare e comunicare Natura: l’Arma verde per la prevenzione dei reati ambientali”