Menu
Mostra menu
AMBIENTE
IL LIBRO VERDE DELLA NATURA
02/10/2019

di Emanuela Gini e Antonio Santaniello


A Castel Fusano si trova il centro specializzato dell’Arma dei Carabinieri dove si impara a vivere il rispetto per l’ambiente

 


FOTO 1 - 20190620_121504
Incastonato tra le pinete del litorale romano e lambito dalla Tenuta presidenziale di Castelporziano, in un casale agricolo risalente alla bonifica dell’agro romano degli anni Trenta, ha sede il Distaccamento di Castel Fusano del Reparto Carabinieri Biodiversità di Roma. Immerso in un’area verde demaniale di 14 ettari, adiacente alla Riserva Naturale Statale del Litorale Romano, questo Centro alle porte di Roma, unico nel suo genere, è stato ideato per diffondere la cultura ambientale a seguito del disastroso incendio doloso che nel 2000 ha distrutto gran parte della pineta monumentale di Castel Fusano, nella convinzione che l’educazione, la conoscenza e la partecipazione siano strumenti utili e imprescindibili per la prevenzione dei reati in danno dell’ambiente. Il Distaccamento nel tempo è diventato un polo di riferimento per le scuole della Capitale, un’oasi ecologica nel contesto urbano, corridoio biologico per l’avifauna migratrice e stanziale. Sono, infatti, presenti piccole ma importanti zone umide popolate da flora e fauna acquatiche che presentano un elevato grado di biodiversità. L’impressione che si ha, varcato il cancello d’ingresso, è la stessa che si ha aprendo la copertina di un libro di fiabe. Ci si trova immersi in un turbinio di colori e di profumi e, come per incanto, spariscono i rumori della città che lasciano spazio a trilli, cinguettii, gracidii, gorgheggi e canti. Sui rami delle conifere è presente in maniera stabile dal 2010 con una colonia censita e riconosciuta come terzo sito di nidificazione del Lazio, la garzetta, annoverata nelle liste delle specie di Interesse Comunitario.

UN’ESPERIENZA EMOTIVA

Il Distaccamento di Castel Fusano è di fatto un grande laboratorio all’aperto dove vengono messi a disposizione dei visitatori gli strumenti necessari all’apprendimento dei meccanismi che regolano gli equilibri naturali. Un luogo dove è possibile sperimentare sul campo ciò che si è imparato tra i banchi, in un susseguirsi di stimoli che attraverso la percezione portano a comprendere, “sentendo”, la vitale importanza dell’ambiente naturale, dell’ecosistema e della biodiversità. La strategia alla base del metodo impiegato è coinvolgere il visitatore in un’esperienza emotiva, cognitiva e pratica al fine di orientarne la sensibilità verso le tematiche ambientali. Il fine ultimo è realizzare uno stretto legame, soprattutto delle giovani generazioni, con il proprio territorio attraverso la scoperta, la conoscenza, la consapevolezza, l’amore e quindi il rispetto per lo stesso. Il Distaccamento ha come compito istituzionale primario la creazione di un rapporto di prossimità con le scolaresche di ogni ordine e grado per accompagnare i ragazzi nel loro percorso formativo, creare sensibilità ambientale, rispetto dei beni naturali, senso di appartenenza al territorio. Il personale, specificamente formato attraverso corsi di interpretazione naturalistica ed educazione ambientale, dotato di un elevato livello culturale, passione e sensibilità, è in continuo aggiornamento per veicolare i programmi indicati su scala nazionale dal Raggruppamento Carabinieri Biodiversità per le scuole. Collabora con Enti ed Associazioni, sia pubbliche sia private, che mostrano interesse e sensibilità verso le tematiche ambientali e organizza percorsi o attività specifiche per rispondere alle diverse esigenze formative, come pure per sperimentare nuove modalità di fruizione da parte di utenti diversamente abili.

FOTO 2 - 20190620_113545
LE AREE TEMATICHE

Il visitatore trova un ambiente strutturato in specifici percorsi tematici all’interno dei quali lasciarsi guidare. Tra le attività di educazione ambientale proposte, scopriamo: “Il Giardino Segreto”, per i più piccoli, che impareranno a conoscere gli animali che popolano il bosco immedesimandosi in essi; “Leggi il Bosco” per imparare a guardare una foresta con occhi nuovi e apprezzarne i caratteri qualitativi e quantitativi; “Il Giardino delle Farfalle” per vivere lo straordinario ciclo vitale dell’affascinante insetto; “Il Giardino degli Aromi” per scoprire tutte le proprietà delle erbe aromatiche; “La Macchia mediterranea” per conoscere il nostro ambiente; “Le Aree Umide” per scoprire i segreti dell’acqua dolce e dei suoi abitanti. Un’aula multimediale, la Casina delle Erbe, il Laboratorio erboristico, il Vivaio, le Serre e la Cavea completano l’offerta didattica.

Info: 043108.001@carabinieri.it