Menu
Mostra menu
SAPORI E TERRITORI a cura di Viviana Laudani
I GIOIELLI DEI CASTELLI
01/05/2018

Frascati Superiore Docg e Pecorino Romano Dop


FOTO APERTURA

Si deve tutto a un vulcano. È grazie infatti alle attività dell’antico Vulcano Laziale, protrattesi tra 600 mila e 25 mila anni fa, che sono nati i Colli Albani, i rilievi montuosi che si innalzano pochi km a sud-est della Capitale. Su questi si estendono i Castelli Romani, l’insieme di cittadine per secoli sotto l’egida delle famiglie feudali romane (come gli Annibaldi, gli Orsini e i Colonna). Un ambiente pedoclimatico (posizione geografica, clima e terreno) disegnato ad arte per la vite, che infatti qui dimora da tempi antichi, addirittura prima della fondazione dell’Urbe. “Il vino de li Castelli” è dunque fatto storico; ma se nell’immaginario comune resiste l’istantanea del fiasco da osteria, la realtà è oggi ben diversa. La qualità si è fatta largo, eccome. Un nome su tutti: il Frascati. Diverse le denominazioni: il Frascati Doc, fermo o Spumante; il Frascati Superiore Docg, anche in versione Riserva; e il dolce Cannellino di Frascati Docg. Medesimi i vitigni: su tutti le PECORINO ROMANOsplendide Malvasie di Candia e del Lazio (o Puntinata), con saldi di altre uve a bacca bianca. Uve che, se coadiuvate da un sapiente lavoro in vigna e in cantina, donano bellissime sfumature cromatiche che vanno dal giallo paglierino all’oro, dai profumi di gelsomino e fiori di pesco, di frutta esotica e camomilla, con eleganti sbuffi minerali. Partner d’eccellenza del più ricco e strutturato Frascati Superiore Docg non può che essere il Pecorino Romano Dop, riserva energetica dei legionari e apprezzatissimo nei palazzi dell’Impero. Realizzato esclusivamente con latte fresco di pecora e caglio di agnello, il Pecorino Romano Dop (prodotto, oltre che nel Lazio, anche in Sardegna e nella provincia di Grosseto) si presenta con affascinanti nuance avorio, sapido e lievemente piccante, dall’aroma inconfondibile; protagonista indiscusso dei grandi classici della cucina romanesca. Ed è proprio con una Cacio e Pepe che il matrimonio cibo-vino risulta perfetto.

 

In collaborazione con Confederazione Nazionale dei Consorzi Volontari per la Tutela delle Denominazioni dei Vini Italiani (FEDERDOC) e Associazione Italiana Consorzi Indicazioni Geografiche (AICIG).

FOTO FRASCATI
Il borgo storico di Frascati (Rm)