Menu
Mostra menu
OMNIBUS a cura di Annalisa Maiorano
PELLE VEGAN DAGLI SCARTI DI VINO
04/12/2017


FOTO ASi chiama wineleather ed è resistente, ecofriendly e nessun animale viene ucciso o torturato per la sua realizzazione. Questa pelle è prodotta trasformando la vinaccia. La pelle vegetale nasce a Milano in un noto studio di architettura. Grazie alla collaborazione con alcuni Centri di Ricerca specializzati nell’analizzare le caratteristiche fisiche e meccaniche delle fibre vegetali e la loro capacità di essere trasformate in materiali ecologici, riesce ad identificare le fibre contenute nelle bucce e nei semi dell’uva, come ottimali per la creazione di una pelle totalmente ecologica 100% vegetale.

Un simil-pelle di origine vegetale che può sostituire le pelli animali e sintetiche. Wineleather si caratterizza per una produzione libera da petrolio, sostanze inquinanti e consumi di acqua, praticamente nulli. La vinaccia viene utilizzata in un processo ad impatto zero. Con 13 milioni di tonnellate di scarti si possono produrre ben 3 miliardi di metri quadrati di vegan leather, una superficie equivalente a circa 400mila campi da calcio.