Menu
Mostra menu
L'ANGOLO DELLA POSTA a cura di Nicolò Giordano
L’ANGOLO DELLA POSTA - N° 116
02/07/2020


campi-maltempoEsiste un sostegno per l’assicurazione del raccolto che tuteli i redditi del produttore colpito da calamità naturali, condizioni climatiche avverse o infestazioni parassitarie?

Ignazio (Bari)

Sì, esiste un sostegno a favore dell’assicurazione del raccolto che può essere concesso sotto forma di un contributo finanziario comunitario. Tale contributo non deve essere superiore: all’80% del costo dei premi assicurativi versati dai produttori a copertura delle perdite causate da condizioni climatiche avverse e al 50% del costo dei premi assicurativi versati dai produttori a copertura delle perdite dovute ad animali, fitopatie o infestazioni parassitarie.

DentifricioCome faccio a sapere se un prodotto che acquisto contiene microplastiche?

Loredana (Firenze)

Dal primo gennaio 2020 in Italia sono bandite le microplastiche dai cosmetici da risciacquo: saponi, creme, gel esfolianti e dentifrici. La legge prevede il divieto di "mettere in commercio prodotti cosmetici da risciacquo ad azione esfoliante o detergente contenenti microplastiche", pena multe severe e, in caso di recidiva, lo stop alla produzione. Negli altri casi basterà leggere attentamente l’etichetta. Il Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente (Unep) ha stilato una lista di ingredienti che indicano la presenza di microplastiche, ovvero: Polyethylene (Pe), Polymethyl methacrylate (Pmma), Nylon, Polyethylene terephthalate (Pet), Polypropylene (Pp).

BioBuongiorno, vorrei sapere chi controlla le aziende biologiche in Italia.

Rita (Verona)

Il controllo del metodo di produzione biologico in Italia è affidato ad organismi privati, autorizzati dal MIPAAF a seguito di un processo di accreditamento completato dal Sistema Nazionale per l’Accreditamento degli Organismi di Certificazione e Ispezione (Sincert). Gli organismi attualmente autorizzati (OdC) sono 15, più 4 autorizzati ad operare nella sola provincia di Bolzano. Sono composti da tecnici specificamente preparati per le operazioni di controllo in agricoltura biologica, che devono possedere un’istruzione scolastica propedeutica e superare un apposito corso per essere ammessi all’esercizio dell’attività.