Menu
Mostra menu
FAMIGLIA GREEN a cura di Alessio Ricci e Montserrat Hidalgo
PANNOLINI IN LAVATRICE
14/10/2019


I-pannolini-lavabili-Miosolo-di-Bambino-Mio-realProprio come una volta, ma con materiali e vestibilità di gran lunga migliori, possiamo tornare ad utilizzare i pannolini lavabili ed evitare una mole di usa e getta che inquina in modo esagerato. Questo tipo di rifiuto rientra nel decreto End of waste, firmato nel maggio scorso dal Ministro dell’Ambiente Sergio Costa, per il riciclo dei cosiddetti PAP (prodotti assorbenti della persona), che permetterà di recuperare circa 900mila tonnellate l’anno di rifiuti non inviati a incenerimento o in discarica.

“La scelta di utilizzare i pannolini lavabili la rifarei, senza alcun dubbio! Ho iniziato a documentarmi prima che nascesse mia figlia Gaia perché non volevo danneggiare l'ambiente con l'utilizzo dei pannolini classici. -racconta Federica, ingegnere ambientale- Fortunatamente nella mia zona c'è una pannolinoteca e ho potuto provare sulla bimba diversi modelli e tessuti per poi scegliere il tipo che meglio si sposava al caso nostro. L'investimento iniziale è stato abbastanza importante, poi però il risparmio sull’acquisto di pannolini usa e getta si è fatto sentire. Gaia li indossa con molta disinvoltura, non le impediscono in alcun modo i movimenti e non ha mai avuto problemi di irritazioni e allergie, anche perché i prodotti con i quali li lavo sono naturali ed estremamente delicati. Sono una mamma lavoratrice e non è la lavatrice ogni tre giorni circa che mi toglie tempo, anzi, vedere i pannolini stesi ad asciugare mi rende molto fiera della mia scelta che, con un piccolo impegno, può aiutare i piccoli ad avere un futuro migliore e a cui molti genitori dovrebbero pensare più seriamente!”

I materiali sono principalmente tre: il cotone, il più naturale, che però non assorbe troppo il bagnato; la microfibra con una buona assorbenza media e asciugatura veloce, e il bamboo, la scelta migliore in termini di assorbenza (per cui adatto alla notte), ma non per quanto riguarda l’asciugatura. I pannolini vanno lavati a 60° C, e comunque a una temperatura non inferiore ai 40 gradi.

Anche le signore possono fare la loro parte per ridurre i rifiuti da assorbenti. Da molti anni si trovano in commercio delle coppette in materiale morbido, di solito silicone anallergico, che sostituiscono gli assorbenti tradizionali o interni, funzionando come raccoglitori del flusso mestruale. Ne esistono di diverse misure e materiali, devono essere sciacquate dopo lo svuotamento e prima di essere riutilizzate, e poi sterilizzate tra un ciclo e l’altro.