Menu
Mostra menu

Comunicazioni CoCeR CC

Comunicato Stampa Co.Ce.R Sezione Carabinieri del 23.04.2020
Consiglio Centrale di Rappresentanza, 24/04/2020

L’emergenza epidemiologica in atto, dichiarata dal Governo il 31 gennaio u.s., ha richiesto l’adozione di misure eccezionali, tra cui la limitazione dei movimenti per tutti i cittadini, ad eccezione di casi particolari, tra cui allorquando lo spostamento sia determinato da comprovate esigenze lavorative.

Anche in questa circostanza molti Carabinieri, seppur pendolari e già sacrificati dovendo lavorare a parecchi chilometri di distanza dalla propria residenza, al fine di limitare gli spostamenti, non hanno esitato a prestare comunque la loro attività di servizio, permanendo nelle proprie caserme nelle giornate di riposo o nelle ore libere e trovando ospitalità nelle camerate di altri commilitoni, rinviando il rientro in famiglia anche per settimane intere.

Per venire incontro a questi Carabinieri – accasermati volontariamente per senso dello Stato e del servizio, avendo voluto adottare le misure di contenimento pur potendo utilizzare la deroga prevista – si chiede al Governo di approvare la norma proposta dal Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri – su input del CoCeR – volta a prevedere uno stanziamento straordinario di risorse, per garantire ai militari in questione la corresponsione del trattamento alimentare gratuito e quindi per consentirgli di consumare i pasti nelle caserme senza dover sostenere spese, considerato peraltro che la loro presenza nei presidi dell’Arma permetterà di avere personale sempre pronto per qualsiasi necessità o emergenza.


Il Co.Ce.R. Carabinieri