Menu
Mostra menu

Carta di Identità Elettronica

La Carta di identità elettronica può essere richiesta presso il proprio Comune di residenza, presso il Comune di dimora per i cittadini residenti in Italia o presso il Consolato di riferimento per i cittadini residenti all’Estero.

Per questi ultimi le modalità di rilascio sono indicate sul sito del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

Validità

La carta di identità elettronica ha una validità variabile secondo le fasce d’età di appartenenza:
• 3 anni per i minori di anni 3;
• 5 anni per coloro che hanno una età compresa tra i 3 anni (compiuti) e i 18 anni (non ancora compiuti);
• 10 anni per i maggiori di anni 18 (con scadenza il giorno del compleanno);

Rilascio e rinnovo (documentazione da presentare)

La documentazione richiesta è la seguente:
• versare presso le casse del Comune, preventivamente, la somma di Euro 16,79 oltre i diritti fissi e di segreteria, ove previsti, quale corrispettivo per il rilascio del documento;
• fotografia formato cartaceo (larghezza 35 mm e altezza 45 mm) o elettronico, su supporto USB (definizione immagine: almeno 400 dpi; dimensione del file: massimo 500kb; formato del file: jPG). L’immagine deve ritrarre per intero il volto non ruotato (devono essere visibile entrambi i lobi) e in modo da assicurare che il volto sia contenuto interamente e centrato (l’altezza degli occhi, rispetto la base del riquadro, sia compresa fra un valore massimo di 31 mm e un valore minimo di 23 mm);
• codice fiscale o tessera sanitaria (preferibilmente ma non indispensabili);
• in caso di primo rilascio, esibire all’operatore comunale un documento di riconoscimento in corso di validità, oppure essere accompagnati da due testimoni maggiorenni muniti di documento di riconoscimento valido;
• nel caso la CIE sia richiesta per un minore, qualora non siano contestualmente presenti entrambi i genitori, quello richiedente deve presentare anche dichiarazione di assenso all’espatrio sottoscritta dall’altro genitore o esercente la responsabilità genitoriale, allegando copia del documento d’identità dello stesso. In alternativa od in mancanza di tale assenso è necessario esibire l’autorizzazione del giudice tutelare.

Duplicato in caso di smarrimento o furto (documentazione da presentare)

• Domanda su apposito modulo da acquisire presso gli uffici comunali;
• copia della denuncia effettuata presso una Stazione Carabinieri o altro ufficio di Polizia;
• documentazione prevista per il rilascio.

Validità per l’espatrio

La carta di identità valida per l’espatrio non è richiesta per recarsi nei Paesi aderenti al Trattato di Schengen. È necessario esserne comunque in possesso per dimostrare la propria identità in caso di controllo.

Si può consultare il sito internet www.viaggiaresicuri.it, curato in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri, per controllare e verificare la validità del proprio documento, od eventuali limitazioni ad essa, rispetto a particolari Stati esteri verso i quali si vuole espatriare.

Approfondimenti

(https://www.cartaidentita.interno.gov.it/ - pagina del Ministero dell’Interno).