Menu
Mostra menu

Eventi

2° Corso Basico di Lingua Araba per l’Impiego in Teatro Operativo
Vicenza (VI) ,  03/10/2016-14/04/2017
2CorsoLinguaAraba_0 2CorsoLinguaAraba_2. 2CorsoLinguaAraba_1

La conoscenza delle lingue e delle culture straniere, da parte del personale operante, viene considerata dall’Arma dei Carabinieri quale elemento strategico per l’adempimento dei doveri istituzionali, tanto in patria che all’estero.

In particolare, nel contesto delle attuali missioni internazionali, la conoscenza delle lingue straniere risulta di vitale importanza.

La necessità di operare in ambienti multinazionali, nonché le esigenze di dialogo e mediazione con le popolazioni locali e le altre forze schierate in teatro, tra cui anche eventuali fazioni avverse, impongono spesso il ricorso a personale altamente specializzato in ambito linguistico.

Dall’esperienza maturata emerge chiaramente che la comprensione dell’idioma locale costituisce elemento essenziale per il buon esito di ogni missione.

La necessità di nuove e diversificate competenze linguistiche varia in relazione alle diverse ubicazioni geografiche delle aree di intervento. Nel recente passato, ed in particolare a seguito dei noti eventi dell’11 settembre 2001, la conoscenza della lingua Araba ha assunto valore strategico in ambito internazionale, anche in relazione all’escalation di violenza che affligge molte aree del Medio Oriente e dell’Africa.

In tale contesto l’Arma dei Carabinieri ha avviato il 2° corso basico di lingua Araba per l’impiego in teatro operativo. Per lo svolgimento di tale specifico corso, organizzato dal Centro Lingue Estere dei Carabinieri, è stato designato il Centro di Eccellenza per le Stability Police Units (CoESPU) di Vicenza: all’attività addestrativa, che è iniziata il 3 ottobre 2016 e si concluderà il 14 aprile 2017, partecipano 15 Carabinieri in servizio presso il 1° Reggimento Paracadutisti “Tuscania”, il 7° Reggimento “Trentino Alto Adige” e il 13° Reggimento “Friuli Venezia Giulia”.

L’obiettivo del corso consiste nel fornire le conoscenze elementari della lingua Araba in accordo con lo standard NATO 6001 (STANAG NATO 6001).

Verranno analizzati gli aspetti grammaticali e lessicali dell’idioma, acquisendo una elementare padronanza linguistica necessaria per l’assolvimento dell’attività di law enforcement e di mediazione culturale in teatro operativo.

Particolare attenzione verrà rivolta al consolidamento delle quattro aree di competenza linguistica sia scritta che orale: scrittura, lettura, comprensione e dialogo.

Al termine del corso i frequentatori saranno sottoposti ad un test valutativo articolato su quattro prove pratiche, ricevendo, in caso di esito positivo, l’auspicata certificazione di conoscitori della lingua Araba.

Il CoESPU, in qualità di polo dottrinale e centro di addestramento a rilevanza internazionale, è particolarmente fiero di essere stato designato per lo svolgimento di tale iniziativa: un’attività addestrativa di altissimo livello che consentirà di incrementare le capacità operative dei nostri Carabinieri sia in patria che all’estero, garantendo loro non solo la padronanza di una nuova lingua straniera ma anche una profonda conoscenza delle culture e delle tradizioni del mondo Arabo, assai diverse dai nostri usi e costumi.