Menu
Mostra menu

Comunicati Stampa

Pentathlon Moderno Campionato Italiano Assoluto "Memorial Alberto De Felice": Auro franceschini è il nuovo campione italiano assoluto
Centro Sportivo Carabinieri  - Roma (RM), 31/05/2015 09:25

Si è svolto a Roma il Campionato italiano assoluto 2015 “Memorial Alberto De Felice” di pentathlon moderno che ha richiamato i migliori specialisti nazionali di questa affascinante multi-disciplina a contendersi il titolo tricolore più prestigioso. Nella gara maschile ha dominato il triestino Auro Franceschini (Carabinieri) che si è aggiudicato l’oro e il titolo con 1474 punti battendo nell’ordine il compagno di squadra dei Carabinieri Riccardo De Luca (1437) e il Forestale Nicola Benedetti (1411). Per l'atleta del Centro Sportivo Carabinieri si tratta del primo titolo assoluto della carriera che segna anche il suo ritorno ai massimi livelli dopo un brutto periodo di due anni caratterizzato da infortuni e operazioni che ne aveva messo anche a serio rischio il prosieguo dell’attività agonistica. La gara di Franceschini è iniziata con l’eccellente secondo posto nella prova di scherma in cui il pentatleta dell’Arma ha fatto registrare un punteggio di 232 punti (22 vittorie e 13 sconfitte); nella seconda disciplina, il nuoto il neo campione tricolore ha calato l’asso vincendo la prova con il tempo di 2’00”32 (340 punti) portandosi in testa alla classifica provvisoria.  Anche la successiva prova equestre si è rivelata più che positiva per il carabiniere triestino: un percorso netto negli ostacoli, macchiato soltanto da 5 penalità sul tempo ed un punteggio di 295, il terzo migliore di tutti. Prima della conclusiva prova di combined tiro/corsa, Auro consolida così il suo vantaggio al vertice della classifica con un totale di 867 punti anche se dalle retrovie vede riavvicinarsi pericolosamente Riccardo De Luca, specialista mondiale del combinato, al quarto posto con un distacco di 44”. Lo Stadio della Farnesina è il teatro dell’epilogo di questo campionato tricolore; i pentatleti si sfidano nel tiro e nella corsa cercando di colpire i 20 bersagli con la pistola laser e di coprire i 3200 metri di corsa nel minor tempo possibile e nelle quattro serie alternate di gara. La sfida tricolore si dimostra subito interessante con De Luca in rimonta su De Sanctis (Fiamme Azzurre) e Michele (Cinque per Tutti), partiti rispettivamente in seconda e terza piazza ma comunque lontano dal Franceschini che davanti sembra non concedere la minima possibilità ai suoi inseguitori. E’ così fino alla fine; sul traguardo Franceschini viene applaudito all’unanimità per il suo primo titolo italiano assoluto, De Luca si gode la piazza d’onore mentre dietro Benedetti riesce a soffiare al giovane Michele l’ultimo posto disponibile del podio. Anche nella classifica a squadre i Carabinieri svettano su tutti quanti grazie anche al settimo posto di Lorenzo Certelli e all’ottavo di Petroni, apparso comunque sottotono oggi dopo una deludente prova di equitazione (238 punti). I pentatleti dell’Arma vincono l’oro con 4300 punti, lasciando l’argento ed il bronzo rispettivamente a Fiamme Oro (Micalizzi, Smith e Montico) e S.S. Lazio (Lucidi, Ceccucci e MIcheli) secondi e terzi classificati con 3808 e 3653 punti.