Menu
Mostra menu

Comunicati Stampa

Individuato responsabile dell'incendio di Civitaretenga
Comando Regione Carabinieri Forestale L'Aquila - Navelli (AQ), 03/03/2019 11:17

Dopo aver ripulito il suo terreno, il proprietario di un fondo ha bruciato i rovi ed rami che aveva tagliato. Il fuoco, alimentato dal vento, ha causato un incendio che è stato spento grazie all’intervento di un Canadair e dei Vigili del Fuoco

Nei giorni scorsi, i Carabinieri Forestali di Barisciano sono intervenuti nella frazione di Civitaretenga (AQ) ove un incendio aveva raggiunto una zona boschiva, ricca di latifoglie e resinose. Dalle indagini svolte nell’immediatezza, i militari della Stazione Carabinieri di Barisciano hanno verificato che l’incendio aveva avuto origine nel fondo di proprietà di un anziano signore che, sentito per le indagini di rito, ha ammesso la sua responsabilità. Il proprietario del fondo voleva ripulire il terreno dal materiale che aveva tagliato ma il forte vento, che nei giorni scorsi ha provocato numerosi danni, ha propagato le fiamme che hanno bruciato una superficie di circa 10 ettari di cui 8 ettari di bosco e 2 ettari di terreno roccioso coperto da erba ed arbusti. All’interno del bosco sono stati contati un centinaio di pini neri dei quali almeno il 20% ha subìto un danno vegetativo irreversibile; per gli alberi di latifoglie, invece, il danno potrà essere quantificato dopo la ripresa vegetativa, nella prossima primavera. Le fiamme sono state domate dai Vigili del Fuoco e dall’intervento di un Canadair. Il responsabile, è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per il Reato previsto dall’art. 423 bis del Codice Penale di incendio boschivo che prevede la pena da quattro a dieci anni di reclusione.