Menu
Mostra menu

Comunicati Stampa

Controllo del territorio, 3 persone in arresto e una denunciata.
Comando Provinciale di Roma - Roma, 28/04/2019 12:49
I Carabinieri della Compagnia Roma Cassia hanno svolto un servizio a largo raggio mirato al contrasto della microcriminalità nella Capitale, che ha permesso di arrestare 3 persone e denunciarne una.
Un cittadino italiano 51enne è stato arrestato in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. L’uomo, già gravato da alcune prescrizioni in seguito al reato di atti persecutori nei confronti della ex compagna, aveva di fatto violato tali imposizioni in diversi episodi, motivo per il quale il giudice ha ritenuto non più idonee tali misure e le ha sostituite con la restrizione presso la casa circondariale di Regina Coeli.
Un 60enne italiano è stato invece arrestato in seguito ad una sentenza di condanna nei suoi confronti per il reato di detenzione di materiale pornografico. L’uomo era stato “graziato” con la sospensione condizionale della pena, a patto che avesse risarcito la vittima della somma stabilita dal Giudice nel termine di 3 mesi. Non avendo ottemperato alla prescrizione dell’Autorità Giudiziaria, per l’italiano si sono aperte le porte del carcere di Rebibbia dove sconterà una condanna di 6 mesi di reclusione.
Un 32enne egiziano è stato arrestato in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere poiché, nonostante la prescrizione del divieto di dimora nel comune di Roma, è stato sorpreso a trasgredirla più volte, motivo per il quale il Giudice ha ritenuto di dover aggravare la misura cautelare nei suoi confronti. 
Infine un 21enne italiano è stato denunciato poiché è stato sorpreso in possesso di una pistola, marca Flobert, cal.6, per la quale non aveva regolare titolo di detenzione. La pistola, che era occultata all’interno dell’abitazione, è stata quindi sequestrata dai Carabinieri in attesa che l’Autorità Giudiziaria si pronunci nel merito.