Menu
Mostra menu

Comunicati Stampa

Controlli: 5 arresti e 2 denunce nel capoluogo ligure
Comando Provinciale di Genova - Genova, 19/03/2021 13:15
Nel corso di un servizio coordinato finalizzato alla prevenzione dei reati in genere, disposto dal Comando Provinciale Carabinieri di Genova a cui hanno partecipato le unità specializzate del Nucleo Ispettorato del Lavoro e del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità, sono state tratte in arresto 5 persone,  due denunciate in stato di libertà e sanzionati due Bar.
In particolare un giovane di 21 anni, italiano, nel centro storico cittadino nelle adiacenze di via Pre, è stato trovato in possesso di oltre mezzo kg. di sostanza stupefacente del tipo Hashish ed arrestato per detenzione ai fini di spaccio dai carabinieri d Genova San Martino.
Un 51, pregiudicato, Chiavarese, in Genova Salita della Provvidenza è stato controllato dai carabinieri del Nucleo Operativo di Genova Centro e arrestato poiché trovato in possesso di Grammi 12 di sostanza stupefacente del tipo Cocaina/Crack suddivisa in nr.18 involucri.
Un pregiudicato di 67 anni, residente in via Berghini di Genova, sottoposto a controllo a bordo della propria autovettura dai carabinieri di Genova San Martino è stato tratto in arresto poiché “ricercato” dovendo scontare la pena di anni 1 e mesi 7 di reclusione per i reati di porto abusivo di armi, furto e resistenza a P.U..
Sempre nel corso di un controllo veniva identificato e tratto in arresto dai militari del Nucleo Investigativo, in esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa, per spaccio di stupefacenti dal Gip del locale Tribunale, un cittadino italiano, genovese, di anni 35.
I Carabinieri di Chiavari hanno tratto in arresto un giovane di anni 22 residente a Lavagna, colpito da ordine di carcerazione del Tribunale di Genova poiché sottoposto alla misura di presentarsi alla P.G., violava le prescrizioni imposte.
I carabinieri della Compagnia di Genova San Martino hanno denunciato in stato di libertà un cittadino della Repubblica Popolare Cinese per falsa attestazione o dichiarazione a P.U., in quanto nel tentativo di eludere il controllo, forniva un permesso di soggiorno intestato a altro soggetto di nazionalità cinese.
Nell’ambito del medesimo servizio venivano controllati due bar nella zona di Genova San Martino e Sturla e contestate ai titolari sanzione amministrative di Euro 5.000,00 ciascuno per aver effettuato il pagamento contante della retribuzione mensile ai dipendenti, elevata altra sanzione di Euro 1000,00 per omesso rispetto dei requisiti in materia di igiene e sanità.