Comando Tutela Forestale

Tutela_ambientale_transizione
Riunisce sotto un unico comando tutti i reparti forestali con competenze presidiarie relative alle funzioni di polizia forestale e idraulica, tutela del patrimonio paesaggistico, naturalistico e faunistico, concorso nel monitoraggio e nel controllo del territorio ai fini della prevenzione del dissesto idrogeologico, sorveglianza e accertamento degli illeciti commessi in violazione delle norme in materia di tutela delle acque dall'inquinamento e del relativo danno ambientale, prevenzione e repressione delle violazioni compiute in materia di incendi boschivi, controllo del manto nevoso e previsione del rischio valanghe per l'emissione del bollettino Meteomont.

Ha alle dipendenze un NIAB (Nucleo Informativo Antincendio Boschivo) e i 14 Comandi Regione Carabinieri Forestale. In questi ultimi sono inquadrati 83 Gruppi Carabinieri Forestali, da cui dipendono le quasi 800 Stazioni Carabinieri Forestali (che costituiscono unità periferica di riferimento nell'Arma per il settore Forestale) e 5 Centri Anticrimine Natura (PA-CT-AG-CA-UD). Sia nei Gruppo, sia nei Centri Anticrimine Natura sono, inoltre, presenti i Nuclei Investigativi di Polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale (NIPAAF).