www.carabinieri.it

Cavaliere dell'Ordine Militare d'Italia

Carabiniere CICERO Maurizio
Data concessione: Decreto del Presidente della Repubblica 30 maggio 1991
Data e luogo di nascita: 5 febbraio 1968 Niscemi (Caltanissetta) Sicilia
Data e luogo evento: Mogadiscio (Somalia) 1991
Carabiniere, componente del Nucleo di Sicurezza presso l'Ambasciata d'Italia a MOGADISCIO, durante i tragici avvenimenti che hanno interessato la capitale somala, nel quadro delle direttive ricevute, ha tenuto un comportamento eccezionale, contribuendo in modo altamente efficace al positivo svolgimento delle attività relative alla sicurezza, recupero e sgombero di connazionali e cittadini stranieri. Il Carabiniere CICERO, in ogni circostanza ha operato con spiccato senso del dovere e della responsabilità, elevatissime doti di coraggio, spirito d'iniziativa e determinazioni non comuni, estrema generosità, notevole spirito di sacrificio, sprezzo del pericolo. Con encomiabile serenità, anche nei momenti più drammatici, ha assolto i rischiosi compiti affidatigli che spesso andavano ben oltre le normali attribuzioni, dando prova, tra l'altro, di un altissimo grado di addestramento professionale e risultando di trascinante esempio per i colleghi. A rischio della propria vita, senza esitazione alcuna, ha più volte volontariamente partecipato alle operazioni di recupero, casa per casa, dei connazionali, contribuendo in tal modo a salvare molti italiani. Il suo impegno è stato costantemente elevatissimo, al massimo delle possibilità, in situazioni estremamente pericolose oltrechè particolarmente disagevoli, anche per la carenza di generi di prima necessità, rinunciando spontaneamente a qualsiasi forma di riposo, cosciente solo della gravità di quanto accadeva e dell'importanza di svolgere completamente il proprio dovere. Il contributo fornito dal Carabiniere CICERO alla positiva riuscita delle complesse e pericolose operazioni connesse con l'evacuazione dei connazionali e dei cittadini stranieri è stato determinante e tale da riscuotere l'incondizionato apprezzamento del Ministero degli Affari Esteri, l'ammirato consenso ed il sentito riconoscimento dell'Ambasciatore d'Italia a Mogadiscio e di tutti coloro che hanno avuto la possibilità di apprezzarne le eccellenti qualità morali e professionali, degne delle migliori tradizioni dell'Arma dei Carabinieri.