Rosso & Blu

I 100 anni del Fiuggi



Un momento della cerimonia Il giornale Fiuggi, nato con questo nome nel 1905, quando la bella cittadina termale si chiamava ancora Anticoli di Campagna, ha festeggiato il suo primo secolo di vita con una serie di manifestazioni che, il 4 febbraio, si sono concluse con la consegna del Premio 100 Anni Giornale Fiuggi. Al Teatro delle Fonti, affollatissimo, sono stati premiati il dottor Gianfranco Battisti, direttore vendite di Trenitalia; il professor Sandro Rengo, direttore clinico del Dipartimento di Odontostomatologia e Chirurgia maxillo-facciale dell’Università Federico II di Napoli, presidente della Società Italiana di Endodonzia; la Banda musicale Città di Fiuggi (diretta dal giovane Fabrizio Giordano); l’Associazione di volontariato “Io sono Amico di Francesco” e il noto attore Ennio Fantastichini, ospite d’onore della serata. Nell’occasione, la centenaria testata, diretta da Pietro Martini, e la comunità fiuggina hanno confermato il loro affetto all’Arma, sentimento caratterizzante l’intera cerimonia, conclusasi con un concerto della Fanfara della Scuola Allievi Carabinieri di Roma, diretta dal Maestro Danilo Di Silvestro.

«Tra il pubblico», dice il Sindaco di Fiuggi, dottor Virginio Bonanni, «si trovano ospiti di grande prestigio, che hanno onorato la nostra città, ed un particolare ringraziamento per aver aderito al nostro invito va al generale di Corpo d’Armata Elio Toscano, Capo di Stato Maggiore dell’Arma, accompagnato dalla gentile signora e dal generale Franco Mottola, al quale estendiamo la nostra gratitudine». Il Sindaco Bonanni esprime anche la sua soddisfazione nel rivedere il colonnello Vincenzo Borgia, il quale ha diretto la Banda dei Carabinieri per circa trent’anni e che a Fiuggi ha tenuto concerti memorabili. Ed è proprio il Maestro Borgia che premia il direttore della Banda di Fiuggi. Il professor Sandro Rengo, a sua volta, si dice orgoglioso per il premio e per la personalità del generale Toscano, che glielo ha consegnato.

Quindi, il discorso del Capo di Stato Maggiore Elio Toscano, accolto da un caloroso e lungo applauso. «Grazie di cuore per questa accoglienza», esordisce l’oratore. «Mi fa piacere consegnare il premio al professor Sandro Rengo, che conosco da qualche tempo. Sapevo», aggiunge, «che Fiuggi fosse una bella comunità. Apprendere che ha un giornale con un secolo di vita mi convince che è una comunità viva».

È stata poi la volta di Ennio Fantastichini, accolto da una città che lo ama e che lo segue. L’attore ha espresso al generale Toscano e al generale Mottola il suo cordoglio per l’uccisione del carabiniere Donato Fezzuoglio a Umbertide. Quindi, ha ricordato il suo forte legame con l’Arma, poiché suo padre ne era maresciallo, e che negli anni Cinquanta-Sessanta ha diretto la Stazione di Fiuggi. Fantastichini è stato premiato dall’onorevole Francesco De Angelis, Assessore alle Attività Produttive della Regione Lazio; il direttore Battisti dal Vescovo di Anagni-Alatri, monsignor Lorenzo Loppa, e l’Associazione “Io sono amico di Francesco” dall’Assessore al Turismo della Provincia di Frosinone, Danilo Campanari. Prima della marcia d’ordinanza La Fedelissima e del Canto degli Italiani il Sindaco ha consegnato una targa al Maestro Danilo Di Silvestro.

La cerimonia è stata condotta dal bravo Giampiero Turchetti, collaboratore del giornale Fiuggi e genero del maresciallo Orlando Di Brango, che per vent’anni ha comandato la Stazione di Fiuggi. E con una sincera battuta il direttore Pietro Martini ha chiuso la significativa parata di affettuose rimembranze: «Se per tutto il cerimoniale non avessi potuto contare sulla disponibilità del tenente colonnello Pier Luigi Felli, Comandante Provinciale dei Carabinieri di Frosinone, e del capitano Ciro Piscopo, Comandante della Compagnia di Alatri, non avrei saputo dove mettere le mani!».



Premio di solidarietà



Il generale Giuseppe Franciosa, Presidente dell’Onaomac, è stato invitato alla cerimonia della nona edizione del “Premio Nazionale della Solidarietà Città di Praia a Mare”. Nella circostanza è stata offerta all’Onaomac stessa una consistente somma di denaro. È stato prospettata, altresì, dal Sindaco di Praia a Mare (Cs), professor Biagio Praticò, l’iniziativa d’invitare gli orfani dei Carabinieri in Calabria per un soggiorno nella bella città rivierasca. Il Presidente Franciosa ha ricordato, nel corso della riuscita cerimonia, l’orrendo assassinio del vicepresidente della Regione Calabria, Francesco Fortunio, e ha visitato il monumento alla memoria del colonnello Francesco Sirimarco, caduto in servizio. Ha seguito, quindi, tutte le fasi della manifestazione di ricordo e di solidarietà.

Dopo la consegna delle targhe ad alcune personalità distintesi in campo Nazionale per l’aiuto ai più deboli (tra queste sono compresi i generali Franciosa e Mazzone), ha avuto luogo un’applaudita esibizione della Banda della Nato.



Un momento della visitaCiampi a Cremona



 In occasione della visita a Cremona del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi e della consorte, e del concerto diretto dal Maestro Salvatore Accardo, tenutosi in Cattedrale, il professor Gian Carlo Corada, Sindaco della città, ha desiderato inviare un messaggio per il tramite del tenente cavalier Arnaldo Curiazzi, Presidente della locale Sezione dell’Anc.
 
Il Sindaco Corada ha espresso vivo apprezzamento nei confronti dei Carabinieri in congedo e delle “Benemerite” delle Sezioni di Cremona, Casalmaggiore, Piadena, Pizzighettone e Sospiro, che hanno prestato servizio d’onore durante il concerto.



Festa nel Saarland



Un momento della cerimonia Con ottima musica, interpretata da un complesso orchestrale del corpo della Polizia del Saarland, unitamente all’intervento di autorità civili e militari rappresentanti di sodalizi e cittadini, ha avuto luogo a Saarbrucken una significativa festa organizzata dall’Associazione Nazionale Carabinieri in collaborazione con il Consolato d’Italia. I proventi della cena di gala, svoltasi nella splendida sala neo-gotica della città, sono stati dati in beneficenza alla famiglie dei caduti o feriti in servizio del Saarland. La Sezione di Saarbrucken, la prima in Germania e la ventiquattresima di una rete che si estende dall’Europa alle Americhe, dal SudAfrica all’Australia, con finalità solidaristiche, assistenziali e di beneficenza, ha celebrato così il suo primo anno di attività.

Alla manifestazione hanno presenziato, altresì, il Ministro dell’Interno del Saarland, il Sindaco della città e, per l’Anc, il generale Giorgio Cancellieri, Consigliere Nazionale, il quale, al termine del suo discorso di saluto, ha donato ai partecipanti un oggetto-ricordo dei carabinieri in servizio e in congedo. Il pittore italiano Luciano Pelizari ha offerto un proprio quadro, che è stato messo all’asta per scopi benefici. La visita del generale si è conclusa con una riunione della Sezione Anc, alla presenza del Console d’Italia, per delineare il quadro delle prossime attività che rafforzeranno l’immagine del nostro Paese, il lavoro dell’Anc e il legame con le Associazioni locali e con la comunità italo-tedesca.

Settimana bianca

Si è svolta nelle piste sciistiche “Castellier” di Predazzo, “Lusia” di Moena, “Cermis” di Cavalese e “Pampeago” di Tesero l’ormai consueta Settimana Bianca organizzata dal Gruppo Sportivo Non Vedenti di Milano. I trenta partecipanti, che hanno praticato la discesa, sono stati istruiti, tra gli altri, dal maresciallo capo Massimo Zangrando, Comandante del Nor della Compagnia Carabinieri di Egna (Bolzano). Il maresciallo Zangrando ha, inoltre, accompagnato nelle discese gli sciatori con l’ausilio di una speciale apparecchiatura.