Menu
Mostra menu

Ricompense ed Encomi

Encomio solenne del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri
28/04/2005, Brigadiere
Angelo BELLUCCI
«In servizio di pattuglia, palesando spiccate doti di coraggio, ferma determinazione e cosciente sprezzo del pericolo, non esitava ad affrontare, unitamente ad altro militare, un pericoloso latitante armato di pistola, responsabile di efferati delitti, tra cui l’omicidio di un carabiniere, e sfuggito più volte alla cattura. Esponendosi alla reiterata azione di fuoco del malvivente, che, nel tentativo di assicurarsi la fuga, si faceva scudo con una donna presa in ostaggio, effettuava una determinante azione diversiva consentendo così al collega di replicare con l’arma in dotazione, di ferire il malfattore, poi deceduto in ospedale, e di liberare la donna, incolume. Chiaro esempio di elette virtù militari ed altissimo senso del dovere».
(come prima attestazione di merito)
Roma, 31 luglio 2004