Menu
Mostra menu

Ricompense ed Encomi

Encomio Solenne del Comando Operativo di Vertice Interforze
24/08/2007, Colonnello
Giuseppe GOVERNALE
"Ufficiale Superiore dotato di altissima professionalità, saldezza morale e caratteriale, brillante e molto competente, collaboratore intelligente e di assolutaaffidabilità, ha assolto il proprio incarico di Capo Ufficio Legale del ComandoOperativo di Vertice Interforze evidenziando straordinaria razionalità, brillantesagacia e pragmatica concretezza nell’affrontare e risolvere le delicate problematichegiuridico-legali e mostrando altresì solida competenza nel settore dell’impiegooperativo. In particolare, ha curato con non comune tempestività ed efficacial’elaborazione degli aspetti legali delle Direttive Nazionali relative ai vari Teatrioperativi, adeguandoli costantemente ai mutevoli scenari internazionali, fornendoanche un rilevante contributo nel settore tecnico-amministrativo, al fine dipervenire alla risoluzione di problemi delicati di grande impatto sul personale esull’assolvimento della missione da parte dei contingenti italiani. Apprezzatissimoper l’accortezza e la ponderazione che sottendono le sue valutazioni e giudizisempre ispirati a giusto rigore nell’applicazione delle norme, a grande equilibrioe piena maturità, si è posto altresì in evidenza come esemplare figura di professionista militare che ha raccolto lusinghieri apprezzamenti sia in seno a questoComando che nel contesto interforze per la competenza, l’energia, l’autorevolezza,la signorilità, il tratto e lo stile nei rapporti interpersonali. Ufficiale e dirigentemilitare di trasparente onestà e dirittura morale, il Colonnello GOVERNALE possiede in modo eminente tutte le doti necessarie per lo svolgimento delle funzionidirigenziali e di comando di più alto livello. La sua opera tenace e fattiva hacontribuito sensibilmente a consolidare la credibilità e l’efficienza del ComandoOperativo di Vertice Interforze, con positivi riflessi sulla sua visibilità ed il suoprestigio, sia nel contesto nazionale che in quello internazionale".Roma, 24 agosto 2007