Menu
Mostra menu

Ricompense ed Encomi

Encomio Solenne del Consigliere Militare del Presidente della Repubblica
11/10/2006, Generale di Brigata
Nicolò PARATORE
"Limpido esempio di Ufficiale Generale, animato da altissimo senso deldovere e profonda motivazione, nell’espletamento dell’incarico di AssistenteMilitare per l’Arma dei Carabinieri ed Aiutante di Campo del Presidente dellaRepubblica, ha dimostrato eccelsa ed intelligente professionalità, ponendosi alvertice del più positivo dei giudizi. L’encomiabile dedizione, la lungimiranza, lalealtà, la discrezione e l’efficacia delle sue azioni, unite ad una collaborazionedi altissimo profilo e ad una straordinaria motivazione al lavoro, lo fanno emergerenettamente quale esempio trainante di brillante e preparatissimo UfficialeGenerale dei Carabinieri. Il perfetto stile militare che ne contraddistingue il tratto,il fermo rigore morale, la coerenza e la matura organizzazione mentale nefanno percepire con immediatezza il grande valore, la forte personalità nonchéla naturale propensione per le relazioni interpersonali. La sua ricchissima preparazioneprofessionale, ben coniugata con i proficui e cordialissimi rapporti dicollaborazione che ha saputo instaurare con gli altri Uffici del SegretariatoGenerale e del Ministero degli Affari Esteri, gli hanno consentito di organizzaree coordinare attività estremamente sensibili, complesse e diversificate, imprimendoun determinante impulso alla funzionalità del delicatissimo settore dicompetenza. In particolare, l’Ufficiale Generale, in occasione delle Visite diStato in U.S.A., Gran Bretagna ed India, ha riscosso il plauso delle autorità divertice della Presidenza della Repubblica, che hanno avuto modo di constatarel’assoluta efficienza e la perfetta organizzazione protocollare, operativa, logisticae funzionale delle visite. Infine, nelle funzioni di Consigliere MilitareAggiunto, ha coordinato in maniera encomiabile tutte le attività devolute agliAssistenti Militari. Sorretto da un non comune spirito motivazionale e da straordinariadi-sponibilità al servizio, il Generale Paratore ha contribuito con autorevolezzaad elevare il prestigio della Difesa, ed in particolare dell’Arma deiCarabinieri, nell’ambito del Segretariato Generale della Presidenza dellaRepubblica, fornendo costantemente al Capo dello Stato un’immagine di altissimoprofilo della Casa Militare".Roma, febbraio 2004 - ottobre 2006