Menu
Mostra menu

Istituto Superiore di Tecniche Investigative

ISTI09 ISTI08 ISTI06 ISTI07 ISTI03 ISTI04 ISTI05 ISTI02 ISTI01 ISTI00

L’Istituto Superiore di Tecniche Investigative (I.S.T.I.) è un centro di eccellenza per la specializzazione degli operatori di Polizia Giudiziaria dell’Arma dei Carabinieri, che si avvale di un articolato corpo docente di estrazione sia civile (accademici, magistrati, analisti, esperti in discipline economico-giuridiche) e sia militare (Carabinieri del Raggruppamento Operativo Speciale, del Raggruppamento Investigazioni Scientifiche, del Gruppo Intervento Speciale).

Retto da un Generale di Brigata/Colonnello, è stato istituito il 27 ottobre 2008, con sede nella caserma “Salvo D’Acquisto” di Velletri, e dal 1° gennaio 2017 è stato posto alle dipendenze dell’Ispettorato degli Istituti di Specializzazione dell’Arma dei Carabinieri.

L’I.S.T.I. ha il compito di svolgere corsi di aggiornamento e di specializzazione a favore dei militari impegnati nelle attività investigative, di uniformare le procedure d’intervento in funzione delle diversificate esigenze di impiego, di sviluppare una specifica dottrina operativa e di promuovere scambi addestrativi e attività formative con omologhi Istituti delle Forze di Polizia italiane e straniere, nonché con le Università e con i Centri di Ricerca.

L’Istituto, che nell’ottobre del 2020 ha sottoscritto un accordo di partenariato con CEPOL (European Union Agency for Law Enforcement Training) per la formazione condivisa di operatori di polizia e magistrati dell’Unione Europea, accoglie nella propria sede personale proveniente dalle forze di polizia di tutto il Mondo, grazie ai rapporti di collaborazione instaurati con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e con organismi comunitari e internazionali quali l’Ufficio delle Nazioni Unite sulla droga e il crimine (United Nations Office on Drugs and Crime - UNODC), l’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (Organization for Security and Co-operation in Europe - OSCE) e l’Ufficio europeo per la lotta antifrode (European Anti-fraud Office - OLAF).