Menu
Mostra menu
Centro Sportivo Carabinieri
Il Reparto dell'Arma dei Carabinieri che promuove e svolge l'attività agonistica di alto livello nelle diverse discipline sportive in ambito nazionale, internazionale e olimpico
Federica Brignone

Il Centro Sportivo Carabinieri è stato fondato a Roma nel 1964 e da allora sono stati moltissimi gli atleti che con i loro successi in campo nazionale ed internazionale, hanno portato lustro e prestigio all’Istituzione e più in generale allo sport italiano.

L’organizzazione sportiva dell’Arma ha subito diverse modifiche nel corso degli anni; dal 26 ottobre 2009, il Comando Generale per assicurare la gestione unitaria del settore sportivo e per meglio coordinare le attività espletate dalle Sezioni Sportive, ha costituito il Centro Sportivo Carabinieri, con sede in Roma, alle dirette dipendenze del Comando delle Scuole dell’Arma e comandato da un Ufficiale Superiore.  Attualmente il Comandante del Centro Sportivo Carabinieri è il Colonnello Gianni Massimo Cuneo che ne è anche il Presidente. Ogni Sezione Sportiva è affiliata alla Federazione Nazionale d’appartenenza come società sportiva.

Stefano Brecciaroli

Il reclutamento degli atleti avviene tramite pubblico concorso per titoli con la valutazione dei risultati sportivi conseguiti dal candidato. 

Il Centro Sportivo Carabinieri ha il compito di coordinare, dirigere e sostenere tutte le attività svolte nel settore con il fine di promuovere l’immagine dell’Arma attraverso i risultati dei carabinieri-atleti, che sono tutti atleti di elevato profilo qualitativo e nella maggior parte dei casi membri delle rappresentative nazionali e olimpiche delle varie discipline. Al termine della carriera agonistica gli stessi, previa valutazione delle sedi di gradimento prescelte, sono destinati ad un  reparto di una delle organizzazioni  dell’Arma. Insieme agli altri Corpi dello Stato, il Centro Sportivo Carabinieri con i suoi atleti, formati e valorizzati all’interno della propria organizzazione, assolve inoltre la delicata funzione di far proseguire l’attività agonistica ad elementi di rilievo nazionale ed internazionale fornendo loro indispensabile e sicuro sostegno logistico, economico ed organizzativo che altrimenti difficilmente potrebbero trovare presso le società civili o le Federazioni Sportive Nazionali.

Roberto Colazingari

Inoltre con i suoi numerosi impianti ed attrezzature ginnico-sportive il reparto contribuisce fattivamente ad incrementare e sostenere lo sport su base nazionale; il contributo del Centro Sportivo Carabinieri allo sport nazionale è enorme e a livello organizzativo e funzionale si traduce con un’importante convenzione tra il Ministero della Difesa ed il CONI che regola i rapporti con le Federazioni Sportive ed il CONI stesso; l’accordo prevede che i corpi dello Stato, compreso il Centro Sportivo Carabinieri, mettano a disposizione delle Federazioni i propri atleti e tecnici per le composizioni delle squadre nazionali.

L’apporto più evidente è quello che l’Arma può vantare per aver contribuito in misura determinante ai successi sportivi dell'Italia in campo internazionale nelle più prestigiose manifestazioni mondiali ed olimpiche; ciò è dimostrato in maniere inequivocabile da un medagliere che solo alle Olimpiadi conta ben 100 medaglie.