Menu
Mostra menu

Ms. Roberta Vanina

La coordinazione d'inchieste in materia di pornografia infantile presso lapolizia giudiziaria federale
Missione

Dalla fine del 2003 la polizia giudiziaria federale svizzera annovera un nuovo commissariato quale parte integrante della divisione coordinazione, ossia il commissariato pedofilia, tratta di esseri umani e traffico di migranti (PTT). La funzione di questa nuova entità è, fra l'altro, di coordinare e sostenere le inchieste e le azioni di polizia che mirano a combattere i fenomeni legati alla pornografia infantile quali la produzione, la distribuzione e il possesso.

Partners

Lo svolgimento dei molteplici compiti è reso possibile grazie alla stretta collaborazione con vari servizi interni all'Ufficio federale di polizia (UFP) e con numerosi partners a livello nazionale ed internazionale. All'interno dell'UFP la coordinazione delle inchieste riguardanti la pornografia infantile è assistita innanzitutto dal Servizio nazionale di coordinazione per la lotta contro la criminalità su Internet (SCOCI). A livello nazionale i servizi di polizia e le autorità inquirenti dei 26 cantoni svizzeri rappresentano i principali interlocutori del commissariato PTT, la competenza d'inchiesta essendo riservata ai cantoni. Inoltre, da alcuni anni, la cooperazione con le ONG (Organizzazioni Non Governative) si è notevolmente rafforzata e ha contribuito alla realizzazione di parecchi progetti soprattutto nel campo della prevenzione del fenomeno. La collaborazione con l'estero avviene principalmente tramite i canali Interpol. Tuttavia gli scambi con altre forze di polizia estere sono essenziali e di grande utilità. Gli ufficiali di collegamento della polizia giudiziaria federale stazionati presso le ambasciate svizzere all'estero partecipano alle inchieste direttamente sul posto e assicurano lo scambio d'informazioni con i colleghi in Svizzera.

La coordinazione d'operazioni di portata internazionale

Il sostegno di procedure complesse che vedono coinvolti numerosi cantoni implica in primo luogo un'attenta e meticolosa preparazione degli incarti destinati alle autorità competenti. Spesso le informazioni di base provenienti dall'estero sono insufficienti o incomplete ed è quindi necessario richiedere dei chiarimenti o delle indicazioni supplementari che permettono di costituire un insieme d'indizi maggiormente probanti. I dati vengono poi smistati e analizzati al fine di permettere una corretta utilizzazione. La pianificazione di un'operazione sull'insieme del territorio nazionale necessita sovente l'organizzazione di riunioni di lavoro che consentono ai rappresentanti delle polizie cantonali e alla polizia giudiziaria federale di convenire una strategia e delle modalità d'intervento comuni.

Alcuni esempi d'operazioni coordinate dalla polizia giudiziaria federale


  • Abbonamento a siti web pedofili mediante carte di credito:
    -  Operazioni: GENESIS e FALCON
  • Appartenenza a E-Groups o comunità virtuali a carattere pedofilo:
    -  Operazioni: DOLCE e STIVALE
  • Scambio di files (P2P):
    -  Operazioni: NORA e CANALGRANDE



Ms. Roberta VANINA, Vice-capo commissariato Polizia giudiziaria federale Commissariato pedofilia, tratta di esseri umani, traffico di migranti