Menu
Mostra menu

Gen.C.A. Riccardo Bisogniero

Gen.C.A. Riccardo BisogneroNato a Roma il 9 febbraio 1923 - Deceduto a Roma il 13 marzo 2018.
Dal 3 ottobre 1941 frequentò l’Accademia di Fanteria e Cavalleria. Il 27 marzo 1943 fu nominato Sottotenente e destinato al 5° Reggimento Bersaglieri nelle cui fila prese parte al Secondo Conflitto Mondiale. Nel 1946 venne posto in aspettativa per infermità e rientrò in servizio nel 1950, per essere assegnato all’82°  eggimento di Fanteria “Bologna”.
Nei gradi da Capitano a Tenente Colonnello prestò servizio presso il 1° Reggimento Bersaglieri e l’Ufficio Regolamenti i SME.  In quegli anni, esattamente nel 1961, frequentò il Corso Superiore di Stato Maggiore.
Mentre reggeva dal 1967 le funzioni di Addetto Militare presso l’Ambasciata d’Italia a Belgrado, nel 1969 fu promosso Colonnello. Rientrato in patria, il 28 ottobre 1970 fu assegnato all’8° Reggimento Bersaglieri, quale Comandante.
Promosso Generale di Brigata, ricoprì le funzioni di Capo del III Reparto di SME. Promosso Generale di Divisione il 10 novembre 1977, resse il comando della Divisione Corazzata “Ariete”. Divenuto Generale di Corpo d’Armata il 30 marzo 1980, continuò nell’incarico di Consigliere Militare del Presidente del Consiglio dei Ministri, ricoperto sin dal 4 ottobre 1979, per assumere il comando del 3° Corpo d’Armata dal 28 ottobre 1981 sino al 14 gennai 1984. Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri dal 20 gennaio 1984 al 7 gennaio 1986, rivestì successivamente l’incarico di Capo di Stato Maggiore della Difesa sino al 31 marzo 1988. Tra le altre onorificenze, è stato insignito quale Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.