Menu
Mostra menu

I Corazzieri

L'attività sportiva dei Corazzieri
Sottufficiale e corazziere impeganto nelle tre giornate del Completo di equitazione, specialità verso cui è particolarmente indirizzata attualmente l'attività sportiva del Reggimento
Per quanto attiene la preparazione fisica dei Corazzieri viene curato in particolare modo l'esercizio del cavallo che, pur in tempi di tanta meccanizzazione, resta ancora oggi l'elemento più caratteristico dello speciale reparto. Le riprese nel maneggio coperto e le frequenti esercitazioni all'aperto tendono a conferire al militare un assetto solido e corretto ed un'assoluta padronanza del quadrupede. Peculiare cura viene rivolta alla preparazione dei cavalli giovani, al fine di abituarli gradatamente a prendere parte alle scorte d'onore.

Il canottaggio è lo sport cui, per lunga tradizione ed in virtù delle numerosissime affermazioni conseguite, molte delle quali prestigiose, i Corazzieri hanno legato il loro nome. Per molti anni, infatti, i loro equipaggi hanno ben figurato nelle più importanti regate nazionali ed internazionali e, più di una volta, hanno rappresentato l'Italia a campionati europei e mondiali.
Ma la riprova che la ginnastica e lo sport hanno una parte tanto rilevante nell'addestramento di questo Corpo è fornita dal buon numero di campioni usciti dai Corazzieri.

Un equipaggio "Otto con" costituito da Muzzuppa (timoniere), Dell'Antonia, Presacco, Molteni, Vettor, Fanfoni, Madotto, Saccon e Menicagli
Fra tutti emerge la figura del discobolo maresciallo Tosi, il quale, nel decennio dal 1943 al 1953, è stato uno dei più forti lanciatori di tutti i tempi.
Atleta dalla corporatura possente e dotato di una inesauribile carica agonistica, il maresciallo Tosi, pur essendo sempre presente anche nei più delicati e gravosi servizi del suo reparto, ha indossato ventotto volte la maglia azzurra in altrettanti incontri internazionali di atletica leggera.
All'attività addestrativa dell'equitazione, cui già si è accennato, si affianca efficacemente l'attività agonistica caratterizzata dai numerosi interventi di cavalieri del reparto a concorsi nazionali ed internazionali, di completo di equitazione, a gare di campagna e di dressage.

E, per coronare la panoramica sportiva, possiamo ricordare i più prestigiosi allori conquistati all'insegna del reparto, partendo dalle brillanti affermazioni collettive degli equipaggi di Canottaggio per passare alla Scherma, all'Equitazione e ad altre discipline, infine poi al caso individuale — in vero eccezionale — del famoso discobolo maresciallo Tosi.