Menu
Mostra menu

Eventi

Il link apre il profilo ufficiale del CoESPU presente su twitter.com in una nuova finestra del browser     Il link apre il profilo ufficiale del CoESPU presente su facebook.com in una nuova finestra del browser

4° Corso “Stability Police in International Crisis Response Operations”
Vicenza (VI) ,  21/11-02/12/2016
SPICROC-4_2 SPICROC-4_1

Dal 21 novembre sino al 2 dicembre 2016, presso il Centro di Eccellenza per le Stability Police Units (CoESPU) di Vicenza,  si è svolto il 4° corso denominato “Stability Police in International Crisis Response Operations”.

Al corso hanno partecipato tre Ufficiali di Polizia provenienti da Mauritania, Senegal e Ucraina, nonché sette Ufficiali dell’Arma dei Carabinieri.

L’attività addestrativa era finalizzata a fornire ai partecipanti specifiche nozioni di Stability Policing (SP) in accordo con le attuali dottrine adottate dalle Nazioni Unite (UN), dall’Unione Africana (AU), dall’Unione Europea (EU) e dalla NATO.  

Nell’accezione più generale del termine, il concetto di SP racchiude in se un’ampia gamma di attività di polizia, tipicamente svolte in teatro operativo e connesse al ristabilimento e al mantenimento dell’ordine e della sicurezza pubblica, all’applicazione della legge nonché alla protezione dei diritti umani, a supporto e, se necessario in temporanea sostituzione, delle forze di polizia locali, qualora le stesse si dimostrino incapaci di adempiere il proprio mandato.

Nel panorama internazionale, le attuali situazioni di crisi richiedono spesso l’intervento di unità di polizia “robuste” e specializzate, in grado di fronteggiare efficacemente le molteplici minacce tipiche degli scenari post-conflitto, dove terrorismo e criminalità organizzata rappresentano un serio ostacolo al processo di ricostruzione. 

NATO, UN e EU hanno adottato differenti tipologie di Polizie di Stabilità: unità di polizia comunemente impiegate nelle attuali operazioni di pace e rappresentate, nell’ordine, da Multinational Specialized Units (MSU), Formed Police Units (FPU) and Integrated Police Units (IPU). 

In tal senso l’Arma dei Carabinieri ha svolto e svolge tuttora un ruolo chiave tanto nell’addestramento che nello schieramento delle predette unità, le cui dottrine di impiego risultano in costante aggiornamento.

Storicamente la prima applicazione del concetto di SP risale al 1998: durante le operazioni di pacificazione della Bosnia Erzegovina fu subito evidente la necessità di colmare il così detto “security gap” intercorrente tra la componente militare schierata e le forze di polizia locali. In tale circostanza la NATO adottò per la prima volta il modello MSU, ideato dai Carabinieri, schierando forze di polizia ad ordinamento militare (gendarmerie) in grado di condurre sia attività prettamente militari che funzioni di polizia.

Sulla scorta del successo delle MSU, le Nazioni Unite e l’Unione Africana hanno adottato le FPU: unità mobili composte da forze di polizia ad ordinamento civile, addestrate ed equipaggiate per operare in situazioni di post-conflitto che comportano unicamente interventi di polizia, con l’esclusione di attività militari.

Nel contempo  l’Unione Europea ha adottato le IPU: unità composte in via esclusiva da forze di gendarmeria in grado di svolgere attività sia militari che di polizia, logisticamente autonome nonché uniformemente addestrate ed equipaggiate.

Da sottolineare l’importanza di tale specifico corso anche in relazione all’inserimento, quale assoluta novità addestrativa, di moduli didattici attinenti la tutela del patrimonio culturale: una “salvaguardia” intesa quale capacità, da parte delle forze di polizia operanti, di riconoscere le differenze culturali tra i popoli al fine di comprenderne le esigenze, le aspettative e le legittime aspirazioni nel contesto delle tradizioni locali e a tutela delle loro eredità culturali.

Una grande opportunità per i nostri frequentatori che durante il corso hanno avuto modo di comprendere nel dettaglio i compiti, gli obiettivi e le strategie operative adottate dalle forze di pace internazionali nel contesto delle moderne missioni si stabilizzazione a carattere multidimensionale.