Menu
Mostra menu
FONDO ASSISTENZA PREVIDENZA E PREMI PER IL PERSONALE DELL’ARMA DEI CARABINIERI
Amministrazione Trasparente

CENNI STORICI

FAPP_01L’Arma dei Carabinieri, accanto alle molteplici attività istituzionali che è chiamata a ricoprire, esplica anche delle finalità di grande rilievo sociale e solidaristico, nei settori dell’assistenza e della previdenza, in favore dei militari dipendenti e dei loro familiari.

Già nel 1945, all’indomani della fine del secondo conflitto mondiale, l’Ufficio Assistenza del Comando Generale si prodigò con impegno, nonostante l’esiguità dei fondi a disposizione, ad assistere con sussidi in denaro i militari dell’Arma che, a causa della guerra, erano stati colpiti da lutti o avevano subito la distruzione delle proprie abitazioni. L’elevato numero delle richieste di aiuto indusse il Comando Generale ad istituire un fondo nel quale far confluire modesti contributi mensili, versati dai militari in servizio su base volontaria, da utilizzare per scopi esclusivamente assistenziali.

Con il trascorrere del tempo l’Ufficio Assistenza, grazie soprattutto ai citati contributi volontari, continuò la propria attività fronteggiando le accresciute richieste di sussidio che, superata l’emergenza post-bellica, venivano avanzate per manifeste condizioni di indigenza, anche da personale in congedo e dai familiari dei caduti in servizio.

Sulle oramai consolidate basi del predetto fondo, con atto pubblico, il 14 gennaio 1964 il Comando Generale dell’Arma, nella persona del Comandante pro tempore, Generale di Corpo d’Armata Giovanni De Lorenzo, istituiva la fondazione denominata “Fondo Assistenza Previdenza e Premi per il Personale dell’Arma dei Carabinieri”; il D.P.R. n.109 del 16 febbraio 1964 ne riconosceva la personalità giuridica e ne approvava lo statuto (composto da 21 articoli) che, tutt’ora in vigore, all’articolo 1, nel delineare le finalità della Fondazione, testualmente reca: “...praticare qualsiasi attività che possa considerarsi idonea al raggiungimento di fini assistenziali e previdenziali nei confronti degli ufficiali, sottufficiali e militari dell’Arma dei Carabinieri...”.



IL “F.A.P.P.” OGGI

La Fondazione, che ha sede legale e uffici in Roma, presso il Comando Generale, è un Ente di diritto privato senza scopi di lucro. Per il suo funzionamento, si avvale di una segreteria retta, di norma, da un Ufficiale dell’Arma dei Carabinieri in servizio il Comando Generale, che viene coadiuvato da personale idoneo assegnato dal Comando medesimo.

Sovrintendono a tutte le attività della Fondazione: un Consiglio di Amministrazione, presieduto dal Comandante Generale dell’Arma e composto da nove membri (Capo di Stato Maggiore del Comando Generale, Capi del I, V, VI Reparto del Comando Generale, Capo Ufficio per l’Assistenza e il Benessere del Personale del Comando Generale e quattro delegati del “Co.Ce.R.”); tre revisori dei conti, scelti tra gli ufficiali dell’Arma R.T. - comparto amministrativo, specialità amministrazione - che prestano servizio in reparti ubicati a Roma (nominati con decreto del Ministro della Difesa); un Segretario dell’Ente.

Il Consiglio si riunisce in seduta ordinaria due volte all’anno per approvare i bilanci preventivo e consuntivo e per deliberare su tutte le problematiche di competenza. Il Presidente della Fondazione può, comunque, indire riunioni straordinarie ogni volta che ne ravvisi la necessità.



COME SI ALIMENTA IL “F.A.P.P”

La Fondazione per conseguire i propri obiettivi sostiene ingenti oneri finanziari e, essendo un soggetto di diritto privato, non riceve alcun tipo di sovvenzione da parte dello Stato.

Le principali fonti di finanziamento provengono dalle oblazioni volontarie mensili del personale e, in minima parte, da donazioni di privati cittadini e società, dalla quota del 5‰ e dai canoni di locazione degli immobili di proprietà (ricevuti in donazione, eredità o legato). L’importo del contributo mensile è di 2,80 € e viene prelevato direttamente in busta paga, previa sottoscrizione da parte del militare di apposita delega di pagamento.



LE PRINCIPALI ATTIVITÀ

Il “F.A.P.P.” persegue finalità a carattere assistenziale e previdenziale in favore dei militari in servizio, in congedo e dei familiari del personale deceduto in attività di servizio.

La natura giuridica privata della Fondazione consente di realizzare le finalità sociali in modo diretto e tempestivo evitando ogni forma di condizionamento burocratico.

Le principali attività della Fondazione, attuate e gestite dalla Segreteria, si concretizzano principalmente nella:

- concessione di sussidi ai militari che vivono momentanei stati di bisogno, per lo più derivanti da eventi, di qualsiasi natura, non prevedibili;
- elargizione di contributi per l’assistenza medica, anche all’estero;
- stipula polizze assicurative per:
. responsabilità civile verso terzi a favore di tutti i militari dell’Arma a garanzia del risarcimento per comportamenti non dolosi commessi durante il servizio istituzionale (massimale di € 750.000,00);
. tutela legale per la copertura delle spese di difesa in procedimenti penali verificatisi durante il servizio, per i quali sia stata attivata anche la polizza di responsabilità civile, conclusisi con sentenza di condanna definitiva per reato colposo (massimale di € 45.000,00 con un limite di € 20.000,00 per ognuno dei primi due gradi di giudizio);
. assicurazione sanitaria collettiva annuale, valida in Italia e all’estero, a favore di tutti i Carabinieri in servizio risultati positivi al “Covid-19”, per il periodo 1° aprile 2020÷31 marzo 2021;

- organizzazione di:
. vacanze studio all’estero per i figli del personale in servizio e per gli assistiti dell’O.N.O.A.M.A.C.;
. vacanze estive per le famiglie di militari con figli disabili;
. iniziative ricreative e culturali (organizzazione di viaggi e visite) a favore dei militari e delle loro famiglie;

- gestione indiretta dei centri ricreativi di Ischia, Merano e Bressanone, nonché delle case per ferie di Roma (“Casale Renzi”) e di Selva di Val Gardena (all’interno del Centro Carabinieri Addestramento Alpino), le cui infrastrutture sono tutte di proprietà.



FAPP_02LA SEDE

La Fondazione ha sede la legale in Viale Romania 45 e gli Uffici in Piazza Bligny, 2 – 00197 Roma.

Per contattare la Segreteria:
- tel. 06.80982371 - 06.80982374
- fax 06.80982511
- email: fapparmacc@gmail.com
- pec: fapparmacc@legalmail.it



DONAZIONI LIBERALI E CONTRIBUTO DEL 5‰

c/c postale 536011 - c/c bancario BNL Iban: IT11T0100503387000000002801
- Codice Fiscale 80098430582 - abilitato al beneficio del 5 per mille