SALUTE
FUNGHI MIRACOLOSI
16/12/2019

di Stella De Franciscis


Come curarsi con la micoterapia. Un aiuto dalla natura per migliorare le difese immunitarie


FOTO A - Cordyceps SINENSIS

Il Cordyceps sinensis è un fungo molto usato nella medicina cinese per le sue proprietà tonico-rinvigorenti.


Buoni a tavola e validi alleati per la salute, i funghi sono alla base della micoterapia, una branca della fitoterapia cinese che suggerisce l’utilizzo dei princìpi attivi, allo scopo di rinforzare il sistema immunitario e migliorare la salute. La medicina tradizionale cinese li ritiene veri elisir di lunga vita, in grado di ripristinare un equilibrio alterato e disarmonico dell'organismo.


PROPRIETÀ E BENEFICI

FOTO B - Funghi Reishi


Il Ganoderma lucidum è conosciuto come il fungo dell’immortalità per le sue mille virtù.


I funghi edibili con proprietà curative sono considerati a tutti gli effetti dei superfood. Alcuni di questi, come il reishi, il chaga o il maitake, sono talmente potenti da essere
studiati come rimedi contro il cancro. Diverse ricerche hanno messo in evidenza che la loro assunzione contribuirebbe a ridurre gli effetti collaterali della chemioterapia e della radioterapia, grazie alla capacità di interagire con il nostro organismo e migliorarne le funzioni complessive. Tutte le specie che rientrano nella micoterapia sono considerate adattogene, in quanto permettono al corpo di rispondere in maniera ottimale allo stress della vita quotidiana, riuscendo ad aumentare la resistenza dell’organismo ai traumi, all’ansia e alla fatica. Allo stesso tempo, hanno effetti protettivi contro l’inquinamento ambientale e le relative tossine.

Questi farmafood sono un vero toccasana per il sistema immunitario. Contengono polisaccaridi (soprattutto betaglucani), antiossidanti e nutrienti, fra cui triterpeni, glicoproteine e flavonoidi, che insieme contribuirebbero ad innalzare le naturali difese immunitarie in modi diversi. L’organismo diverrebbe così più resistente a malattie e virus.

La stragrande maggioranza delle persone conosce solo alcuni funghi medicinali come il Reishi o il Cordyceps – perché molto pubblicizzati – ma, oltre a questi appena citati, ne esistono molti altri.

FOTO C - Inonotus obliquus



L’Inonotus obliquus è un fungo dall’elevato potere antiossidante.
 

Esaminiamoli più da vicino e in dettaglio: MAITAKE (Grifola frondosa) in giapponese significa “fungo danzante”, contiene lentionine con proprietà antiaggreganti che aiutano a prevenire la formazione di coaguli responsabili di molti problemi circolatori. Ideale per chi vuole tenere sotto controllo il peso corporeo, favorisce la conversione degli alimenti introdotti in energia, riducendo la formazione di adipe. Sotto il profilo nutrizionale, il Maitake contie ne ergosterolo (precursore della vitamina D), vitamine del gruppo B, magnesio, potassio, calcio e acidi grassi polinsaturi.

SHIITAKE (Lentinus edodes) possiede un effetto antivirale, antibatterico e antiparassitario, stimola il sistema immunitario e protegge il fegato dalle tossine. Dallo Shiitake è stato isolato il lentinano che è un betaglucano, in grado di sollecitare i macrofagi, i linfociti T e le cellule killer, cioè i globuli bianchi deputati a riconoscere e distruggere elementi potenzialmente dannosi per il nostro organismo. Questo processo inibirebbe la proliferazione delle cellule cancerose.

REISHI (Ganoderma lucidum) o fungo dell’immortalità è il fungo orientale dalle mille virtù, come sostengono gli esperti di micoterapia. I suoi princìpi attivi (betaglucani e ganoderici), conferiscono al Reishi tante proprietà. Antinfiammatorio, adattogeno contro lo stress e la fatica, protettore del fegato, riequilibrante della pressione sanguigna e della glicemia, antiossidante, antibatterico, antifungino e antivirale. Per gli esperti praticamente non esiste alcuna circostanza in cui il Ganoderma lucidum non possa risultare d’aiuto, per questo il nome di “fungo dell’immortalità” sembra calzargli a pennello.

CHAGA (Inonotus obliquus) è un fungo appartenente alla famiglia delle Hymenochaetaceae, è un parassita degli alberi di betulla che contiene polisaccaridi ad azione antiossidante. Soprattutto è una ricca fonte di SOD (Superossido Dismutasi), enzima di fondamentale importanza per il mantenimento del corretto stato ossidoriduttivo cellulare, poiché permette l’eliminazione dello ione superossido (prodotto continuamente in piccole quantità in condizioni fisiologiche e in misura maggiore in diversi stati patologici) che, in presenza di metalli di transizione, può essere trasformato in specie radicaliche dell’ossigeno dotate di elevata tossicità. Gli estratti di Chaga hanno mostrato effetti antinfiammatori in numerosi test, sia in vitro sia in vivo.

CORDYCEPS (Cordyceps sinensis) è un ascomicete caratteristico della medicina cinese, che gli attribuisce proprietà tonicorinvigorenti, utili per aumentare le energie corporee, stimolare il sistema immunitario e migliorare la resistenza fisica. Le prime documentazioni relative all'utilizzo del Cordyceps nella medicina popolare cinese risalgono al 1.760 a.C..

 

COME ASSUMERLI

                                                                                   
FOTO D  - Shiitake - Lentinus edodes

Il fungo chiamato Lentinus edodes è un potente antivirale, antibatterico e antiparassitario ed è in grado di stimolare il sistema immunitario.


I funghi medicinali vanno assunti in base ai bisogni individuali di ognuno. Per questo motivo è meglio affidarsi sempre ad un medico, naturopata o esperto in micoterapia, in grado di suggerire la tipologia da assumere e la cura più adatta da seguire. Ad ogni modo, molti di questi funghi possono essere reperiti freschi, secchi, in polvere o in capsule e compresse.