www.carabinieri.it

Eventi

Siglato protocollo intesa fra Carabinieri e Federazione Motociclistica Italiana per la promozione della sicurezza stradale e ambientale
Roma ,  21/06/2017
MNN_1718 MNN_1715 MNN_1700 MNN_1693 MNN_1681

Oggi, presso il Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri a Roma, il Comandante Generale Tullio Del Sette e il Presidente della Federazione Motociclistica Italiana (FMI) Avv. Giovanni Copioli hanno sottoscritto un protocollo d’intesa finalizzato a sviluppare proficui rapporti di collaborazione tra le due organizzazioni con lo scopo di promuovere il rispetto ambientale e la sicurezza stradale.
La Federazione Motociclistica Italiana riunisce le associazioni e società sportive del settore motociclistico, è l’organismo autorizzato dal CONI a disciplinare, regolare e gestire lo sport del motociclismo in Italia ed è iscritta nell’elenco centrale delle organizzazioni di volontariato della Protezione civile. In questo contesto le aree prevalenti di collaborazione riguarderanno:
- la promozione e la diffusione della tutela del patrimonio ambientale nazionale, con specifico riferimento alla salvaguardia delle aree protette, specialmente tra i giovani;
- le attività di collaborazione per lo svolgimento delle manifestazioni motociclistiche amatoriali e agonistiche nel rispetto dell’ambiente e della biodiversità;
- la realizzazione di sinergie nelle attività di protezione civile e primo soccorso alle popolazioni, in particolare in aree rurali di montagna e nelle foreste;
- specifiche iniziative in favore dei giovani finalizzate alla diffusione della cultura della sicurezza stradale.
L’Arma, in particolare, organizzerà dei momenti formativi in favore dei volontari della FMI illustrando le capacità d’intervento nei comparti di specialità dell’Istituzione. Per la realizzazione delle finalità dell’accordo coinvolgerà le proprie articolazioni territoriali e i Reparti Speciali – primo fra tutti il Comando Unità per la Tutela Forestale, Ambientale e Agroalimentare –, che opereranno in sinergia con gli organi di ISMEA.
La FMI dal canto suo, attraverso i propri Istruttori Federali, offrirà opportunità formative in favore del personale dell’Arma impiegato quale motociclista e segnalerà eventuali situazioni di illegalità ambientale riscontrate nel corso delle proprie attività.