www.carabinieri.it

Eventi

Firmato l’accordo quadro NAS –CONI in tema di antidoping
Roma ,  09/02/2015
2 3 4 5

Questa  mattina, nel Salone d’Onore del CONI è stato siglato l’accordo quadro tra il CONI e i Carabinieri del NAS in materia di Antidoping.

Grazie aIl’accordo, i militari dei Nuclei Antisofisticazione avranno una più incisiva capacità investigativa anche nella giustizia sportiva. La collaborazione con il Coni, infatti, prevede un’attività di intelligence, finalizzata alla pianificazione dei controlli durante e fuori dai periodi in cui gli atleti sono impegnati nelle competizioni sportive. I carabinieri,  a seguito di un periodo di formazione, acquisiranno competenze specifiche tali da renderli “ispettori antidoping”, così come previsto dal Codice WADA (World Antidoping Agency) e dalle Norme Sportive Antidoping.

Alla conferenza stampa hanno partecipato il Presidente del CONI, Giovanni Malagò, il Comandante Generale dell'Arma dei Carabinieri, Tullio Del Sette, il Comandante dei NAS, Gen. D. Cosimo Piccinno e il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega allo Sport, Graziano Delrio.

La riorganizzazione consentirà di svolgere i controlli in maniera mirata, in analogia alle attività svolte congiuntamente alla Commissione di Vigilanza sul doping del Ministero della Salute. L’accordo ha il lungimirante obiettivo di rendere più efficiente ed efficace il contrasto all’illecito impiego di sostanze vietate nelle competizioni sportive a vantaggio, innanzitutto, della salute degli atleti e dell’etica dello Sport.