Menu
Mostra menu

Editoriale

Copertina del numero
Copertina della Rassegna dell'Arma - N. 4 - Ottobre - Dicembre 2004


Apre il presente fascicolo uno studio sulle interazioni tra attività della criminalità organizzata e spesa pubblica in Calabria. L’articolo, dopo una breve illustrazione della genesi e dello sviluppo della criminalità organizzata di tipo mafioso, si sofferma ampiamente sul rapporto tra crimine ed economia. Vengono analizzati, in particolare, i possibili effetti criminogeni dell’intervento pubblico nell’economia e gli eventuali spazi di interferenza criminale nell’attività di gestione della spesa pubblica. Si tratta di un pregevole tentativo di coordinare ed integrare analisi economica e analisi criminale, al fine di conoscere meglio la realtà del crimine organizzato in Calabria e le sue ramificazioni nel tessuto socio-economico locale.

Segue un articolo su un fenomeno particolarmente complesso dal punto di vista criminologico e di notevole impatto sociale ed emotivo: il figlicidio.
Dopo alcuni cenni storici e giuridici, lo studio si sofferma sugli aspetti psichiatrico-forensi e medico-legali di questo efferato atto criminale, per poi analizzare il comportamento della madre dopo l’uccisione del figlio e tentare di individuare idonei parametri di interpretazione per capire le complesse dinamiche psicologiche sottese a simili, talvolta inspiegabili gesti.

A seguire, un tema parzialmente inesplorato, ma di crescente interesse ed attualità: la difesa civile. Spesso confusa con la protezione civile, la difesa civile non gode di un’elaborazione dottrinale particolarmente copiosa ed attende una sistemazione normativa moderna e confacente alle attuali esigenze. Tradizionalmente interpretata secondo il parametro della mobilitazione civile, soprattutto nella legislazione precedente all’ultimo conflitto mondiale, la difesa civile si inserisce in un quadro di difesa globale in caso di situazioni conflittuali e di emergenza. In questo contesto, l’articolo tenta una ricostruzione concettuale della difesa civile attraverso uno stimolante esame storico, comparato e normativo, onde evitare confusioni terminologiche e sovrapposizione di differenti nozioni.

Chiude la rubrica “Studi” un articolo di carattere storico sull’evoluzione dell’organizzazione addestrativa dell’Arma, con particolare riguardo alla Scuola per marescialli d’alloggio aspiranti al grado di sottotenente, in funzione dal 1883 al 1907. Il saggio analizza gli aspetti organizzativi, didattici e normativi che hanno riguardato la Scuola, esaminando una considerevole mole di dati raccolti negli archivi storici. Nella rubrica di “Legislazione e Giurisprudenza”, si segnala la pubblicazione della legge 23 agosto 2004, n. 226 sulla sospensione anticipata del servizio obbligatorio di leva e sulla disciplina dei volontari di truppa in ferma prefissata. Per la rubrica “Attualità e Commenti”, poniamo all’attenzione del lettore un articolo sul ruolo delle Nazioni Unite nell’attuale scenario internazionale.

Il breve saggio descrive le finalità dell’Onu, le sue criticità e le relative prospettive di riforma. Nella rubrica “Materiali per una storia dell’Arma”, proponiamo la rilettura dello studio dell’allora generale Giuseppe Boella sul servizio di ordine pubblico svolto dai Carabinieri reali, alla luce del Regolamento organico e della normativa al tempo vigente.