Menu
Mostra menu

Editoriale

Copertina del numero
Copertina della Rassegna dell'Arma - N. 3 - Luglio - Settembre 2004

Il sempre più ampio riconoscimento dei diritti umani è uno dei pilastri fondamentali su cui poggia la costruzione di un ordinamento internazionale improntato alla pace e alla giustizia. Seguirne il cammino è come percorrere un itinerario non sempre agevole, talvolta irto di ostacoli, ma fermamente orientato verso il progresso dell’umanità intera. Lo studio che proponiamo ci guida in questo cammino di conoscenza e di sensibilizzazione e ci fornisce le chiavi interpretative per capirne l’effetto dirompente nel contesto delle relazioni intestatali.

Segue un articolo sulla crescente importanza della figura del consigliere giuridico nell’ambito delle Forze Armate. La centralità di questa figura, nel quadro dell’attuazione e nella concreta applicazione del diritto internazionale umanitario, suggerisce all’autore una serie di interessanti riflessioni sulla relativa disciplina giuridica, in merito soprattutto alla sua collocazione e alla sua attività istituzionale.

Il consigliere giuridico gioca un ruolo estremamente delicato che richiede una profonda preparazione, un’acuta capacità di discernimento e previsione e una non comune sensibilità operativa. A seguire, un tema di specifico interesse professionale: il fenomeno della pedofilia. Questa piaga sociale viene illustrata nelle sue componenti criminologiche e giuridiche, nel lodevole tentativo di offrire un quadro esauriente delle strategie di prevenzione e di repressione.

L’analisi si sofferma anche sui provvedimenti legislativi in corso di approvazione e sulla loro incidenza nel quadro giuridico ed operativo inerente al contrasto della pedofilia. Chiudono la rubrica “Studi” due articoli di carattere scientifico. Il primo è relativo ad uno studio statistico riguardante i dati raccolti sulla quantità di sostanze stupefacenti presso il Reparto Investigazioni Scientifiche di Messina. Il secondo si occupa della biometria e dei nuovi sistemi di identificazione con le relative tecnologie di supporto e le prevedibili ipotesi applicative.

Nella rubrica di “Legislazione e Giurisprudenza” si segnala la pubblicazione del Regolamento ministeriale concernente le speciali misure di protezione previste per i collaboratori di giustizia e i testimoni, di un’importante sentenza del Consiglio di Stato in tema di litisconsorzio necessario, conseguente a un giudizio instaurato da un ufficiale idoneo ma non iscritto in quadro nell’avanzamento a scelta e, infine, del provvedimento generale sulla videosorveglianza adottato dal Garante per la protezione dei dati personali.

Per la rubrica “Attualità e Commenti” poniamo all’attenzione del lettore un articolo sulle nuove disposizioni legislative in materia di controllo della corrispondenza dei detenuti e un breve saggio sul disarmo chimico e batteriologico nell’area del Mediterraneo. Nella rubrica “Materiali per una storia dell’Arma” proponiamo la rilettura dello studio dell’allora Generale Giuseppe Boella sul servizio e sulle formazioni di guerra dei Carabinieri Reali, alla luce della normativa al tempo in vigore e dell’esperienza bellica maturata durante il Primo conflitto mondiale.