Menu
Mostra menu

Editoriale

Copertina del numero

Copertina della Rassegna dell'Arma - N. 3 - Luglio - Settembre 2003



Il primo tema del presente fascicolo si occupa del procedimento di avanzamento degli ufficiali, dedicando ampie riflessioni ai principi di diritto giurisprudenziale elaborati dagli organi di giustizia amministrativa. Il secondo tema propone un’attenta analisi del conferimento della qualifica di ufficiale di polizia giudiziaria agli ufficiali medici delle forze di polizia, con particolare riguardo ai principi etici e deontologici, esaminati nel quadro dei doveri di rilevanza costituzionale connessi con la prevenzione e la repressione dei reati. A seguire, proponiamo uno studio sull’immigrazione che tratta l’argomento da una duplice prospettiva, sociologica e giuridica, per valutare le linee di tendenza del fenomeno e orientare ad un’efficace applicazione della recente normativa in materia. Sempre in tema di stranieri, segue un interessante articolo che propone un’analisi statistica della popolazione carceraria, con particolare riguardo agli stranieri detenuti. L’esame è centrato sulle implicazioni sociali, economiche e giuridiche del fenomeno, nel quadro dei principi del trattamento rieducativo. Chiude la rubrica “Studi” il consueto articolo tecnicoamministrativo, questa volta dedicato alla gestione del contante nell’Arma dei carabinieri. Per la rubrica di storia, proponiamo la lettura di un breve saggio sulla funzione disciplinare nell’Arma, pubblicato nel 1935, la cui sorprendente attualità testimonia la continuità dei valori della militarità, da sempre coltivati all’Istituzione. Infine, segnaliamo in “Gazzetta Ufficiale” la pubblicazione del d.lg. 30 maggio 2003, n. 193, recante il nuovo sistema dei parametri stipendiali per il personale delle Forze armate e delle Forze di polizia. Con questo numero concludo la mia esperienza di direttore responsabile di questa prestigiosa e storica rivista.

Lascio la direzione con la radicata consapevolezza del valore della cultura, della sua indispensabile funzione di orientamento e di guida e del ruolo cardine che essa svolge nella quotidiana missione di servizio dei Carabinieri. La Rassegna, interprete di questa funzione e di questo ruolo, vuole perciò continuare ad essere uno strumento di aggiornamento professionale, pronta a leggere analiticamente il presente e a proiettarsi nei possibili scenari futuri, sempre attenta custode degli irrinunciabili valori etici che hanno permeato l’ultrasecolare storia dell’Arma. Particolarmente orgoglioso di aver potuto dirigere la Rassegna, esprimo la mia gratitudine a quanti l’hanno sostenuta con autorevoli apporti di pensiero e a tutti i lettori che, con affetto e partecipe interesse, ne hanno seguito il percorso culturale ed informativo.

Gen. D. Leonardo Gallitelli