Menu
Mostra menu

Legge 12 luglio 1999, n. 232

Ratifica ed esecuzione dello statuto istitutivo della corte penale internazionale, con atto finale ed allegati, adottato dalla conferenza diplomatica delle nazioni unite a Roma il 17 luglio 1998.

(Pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 19 luglio 1999 n. 167, S.G.)


La Camera dei deputati ed il Senato della Repubblica hanno approvato;

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBICA
Promulga

la seguente legge:

Art. 1. 1. Il Presidente della Repubblica è autorizzato a ratificare lo Statuto istitutivo della Corte penale internazionale, con Atto finale ed allegati, adottato dalla Conferenza diplomatica delle Nazioni Unite a Roma il 17 luglio 1998.

Art. 2. 1. Piena ed intera esecuzione è data allo Statuto di cui all’articolo 1, a decorrere dalla data della sua entrata in vigore, in conformità a quanto disposto dall’articolo 126 dello Statuto stesso.

Art. 3. 1. All’onere derivante dall’attuazione della presente legge, nel limite massimo di lire 1.500 milioni annue a decorrere dal 2000, si provvede, per gli anni 2000 e 2001, mediante parziale utilizzo delle proiezioni dello stanziamento iscritto, ai fini del bilancio triennale 1999-2001, nell’ambito dell’unità previsionale di base di parte corrente “Fondo speciale” dello stato di previsione del Ministero del tesoro, del bilancio e della programmazione economica per l’anno finanziario 1999, allo scopo parzialmente utilizzando l’accantonamento relativo al Ministero degli affari esteri.
2. Il Ministro del tesoro, del bilancio e della programmazione economica è autorizzato ad apportare, con propri decreti, le occorrenti variazioni di bilancio.

Art. 4. 1. La presente legge entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.