Menu
Mostra menu

Questioni internazionali - Editoriale del n. 3/2002

Tratto da "Revue de la Gendarmerie Nationale", 3° trimestre 2002, pag.4. Traduzione in italiano a cura del Magg. Ugo Cantoni.

Si è dovuto attendere che la Gendarmeria accumulasse diversi secoli di esistenza prima che ci si interessasse in modo scientifico alla sua storia. Certamente i primi specialisti, prevalentemente dei militari, hanno frequentato gli archivi per studiare la Maréchaussée e la Gendarmeria. Questi contributi sintetizzavano un passato secolare, la cui ricchezza giustifica l’apertura di un “cantiere” di ricerche sistematiche e totali, portate avanti sia da studiosi universitari che da appartenenti all’istituzione. Ci si potrebbe d’altra parte interrogare sulla lunghezza del processo di maturazione che ha preceduto la nascita di una ricerca storica universitaria sulla gendarmeria, divenuta oggi una disciplina dell’insegnamento universitario. Questo può essere probabilmente correlato al fatto che la nostra storia si trova nella zona di confine di numerosi campi di studio, ai margini della storia militare, coloniale, amministrativa e sociale. Pur partecipando di ciascuno di questi ambiti, essa non era mai stata il centro e al momento attuale la conoscenza della storia della Gendarmeria è però necessaria a coloro che, avendo funzioni decisionali, ne hanno in mano il futuro. Non si può che sottoscrivere l’affermazione del generale Plique, primo direttore della Gendarmeria Nazionale: “se coloro ai quali sono state affidate in passato le sorti della nostra arma avessero avuto l’occasione di studiare questa storia e di meditarne le lezioni, avrebbero evitato molti errori”.
Il successo che riscuote l’attuale ricerca, iniziata specificamente dal servizio storico della gendarmeria nazionale (SHGN) e dall’università Paris IV, testimonia l’interesse che hanno per noi i nostri concittadini. La maggior parte di essi scopre che la gendarmeria non si riduce alle immagini parziali e stereotipate del gendarme: il suo ruolo si rivela molto più fondamentale, inserito nel cuore stesso della società. La gendarmeria è un elemento costitutivo dell’identità nazionale.