Menu
Mostra menu

Eventi

Siglato protocollo d'intesa tra Arma dei Carabinieri e ICQRF per la sicurezza alimentare
Roma ,  20/07/2017
Foto1 Foto2

Oggi pomeriggio, presso il Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri, il Comandante Generale Tullio Del Sette e il Capo del Dipartimento dell'Ispettorato centrale della tutela della qualità e repressione frodi dei prodotti agroalimentari (ICQRF) Dott. Stefano Vaccari hanno sottoscritto un protocollo d’intesa finalizzato a sviluppare proficui rapporti di collaborazione tra le due organizzazioni con lo scopo di rafforzare l’impegno nella sicurezza alimentare del consumatore nell’interesse della collettività.

In questo contesto, le aree prevalenti di collaborazione riguarderanno nei settori:

a) addestrativi e formativi, con specifico riferimento alle tematiche connesse con la produzione agroalimentare e la salvaguardia della genuinità, identità e qualità merceologica definite dal quadro normativo nazionale e comunitario, attraverso l’organizzazione di corsi, convegni, conferenze, sessioni addestrative congiunte e scambio di best practices, anche mediante la disponibilità di sedi e strutture dell’Arma; 

b) operativi nell’esecuzione di accessi e ispezioni nell’ambito dei poteri previsti dalle normative vigenti per l’esercizio delle proprie attività istituzionali e ogni ulteriore forma di supporto reciproco nelle attività investigative in materia di: 
  1) repressione delle frodi relative ai prodotti agroalimentari e ai mezzi tecnici per l’agricoltura; 
  2) vigilanza sulle produzioni di qualità registrata (DOP, DOC, IGP, STG e Biologico); 

c) della ricerca, dello studio e della sperimentazione di nuovi sistemi d’investigazione e tecnologie in materia di accertamento delle violazioni alla normativa sulla qualità delle produzioni alimentari.

In relazione alle forme di collaborazione reciproca: 
- l’ARMA interesserà, per le attività addestrative, il Comando delle Scuole, che si avvarrà dei centri dell’Ispettorato degli Istituti di specializzazione, con particolare riferimento alla Scuola Forestale Carabinieri, e anche, per l’eventuale supporto tecnico-scientifico, il Raggruppamento Investigazioni Scientifiche; 
- l’ICQRF offrirà la disponibilità a organizzare, in favore del personale Arma, attività formative riferite ai settori di intervento specialistico. 

Analogamente, nell’ambito dell’esecuzione di accessi e ispezioni amministrative, consentite in virtù dei poteri previsti dalle normative vigenti per l’esercizio delle proprie attività istituzionali:
- l’ARMA coinvolgerà i Comandi territoriali e le proprie articolazioni specializzate, con particolare riferimento al Comando Unità per la Tutela Forestale, Ambientale e Agroalimentare Carabinieri, al Comando Carabinieri per la Tutela della Salute; 
- l’ICQRF perseguirà gli obiettivi dell’intesa attraverso le Direzioni generali, nonché la rete degli Uffici territoriali e dei Laboratori di analisi.

Il Dipartimento dell'Ispettorato centrale della tutela della qualità e repressione frodi dei prodotti agroalimentari (ICQRF) è uno dei maggiori organismi europei di controllo dell'agroalimentare.
L'ICQRF ha 29 uffici sul territorio italiano. Tra i suoi compiti a livello nazionale ci sono:
- prevenzione e repressione delle frodi nel commercio dei prodotti agroalimentari e dei mezzi tecnici di produzione per l'agricoltura;
- vigilanza sulle produzioni di qualità registrata (DOP, IGP, Bio, etc.);
- contrasto dell'irregolare commercializzazione dei prodotti agroalimentari introdotti da Stati membri o Paesi terzi e i fenomeni fraudolenti che generano situazioni di concorrenza sleale tra gli operatori e sanzioni per il corretto funzionamento degli accordi interprofessionali.

A livello europeo e mondiale, l'ICQRF è Autorità ex officio e autorità di coordinamento sul vino e difende il made in italy di qualità in tutti i paesi europei, contrastando le contraffazioni al di fuori dei confini UE anche con accordi di cooperazione